Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Assisi, più spazi all'aperto per bar e ristoranti. Come cambia la viabilità

Flavia Pagliochini
  • a
  • a
  • a

Da lunedì 26 aprile le attività di somministrazione (bar e ristoranti) hanno riaperto al pubblico utilizzando i posti a sedere all’aperto, quindi con esclusivo servizio esterno. E, per venire incontro alle attività commerciali, la giunta ha confermato l’esonero dal canone per l’occupazione del suolo pubblico finalizzata alla somministrazione (per ora almeno sino al 30 giugno) ed è prorogata sino al 31 dicembre la procedura semplificata per la richiesta o la proroga delle concessioni. In totale, tra Assisi centro storico e Santa Maria degli Angeli, si tratta di oltre un centinaio di attività, e si sta lavorando per capire come ampliare, spazi permettendo, la possibilità per chi ha pochi tavolini o poco spazio all'aperto, di incrementare le zone esterne per la somministrazione. Cambia anche la viabilità: è in vigore la nuova regolamentazione del traffico nel centro storico di Assisi e Santa Maria degli Angeli. In centro ad Assisi la zona a traffico limitato resta per ora aperta tutto il giorno e tutta la notte sia nei giorni feriali che prefestivi e festivi. 

 


Resta in vigore il divieto di sosta per tutti i veicoli in piazza del Comune ed è confermato il senso unico ascendente, in via sperimentale, direzione via Portica verso via San Gabriele della Addolorata. Rimangono poi in vigore le prescrizioni per i veicoli destinati al trasporto merci (divieto di circolazione e sosta nei giorni festivi e nei giorni feriali dalle 10 alle 6). A Santa Maria degli Angeli nei giorni festivi in via Becchetti (nel tratto compreso tra via Santarelli e piazza Garibaldi) e in via De Gasperi (nel tratto compreso tra via Becchetti e piazza Martin Luther King) è stato disposto il divieto di circolazione e sosta dalle 8 all’ora di inizio del coprifuoco, quindi alle 22). Nei giorni feriali, lungo le stesse strade, il divieto di circolazione e sosta scatta dalle 19.30 fino all’ora di inizio del coprifuoco.

 

“La decisione di adottare questi cambiamenti – ha affermato il vice sindaco Valter Stoppini che ha la delega alla viabilità – è stata presa, viste le regolamentazioni nazionali, per venire così incontro alle esigenze di riapertura delle attività ubicate soprattutto nella zona centrale di Santa Maria degli Angeli e di mantenere per ora il centro storico di Assisi accessibile a tutti sia nei giorni festivi che feriali”. I titolari di concessioni di suolo pubblico per la somministrazione di alimenti e bevande che hanno già ottenuto lo scorso anno, in forza del richiamato decreto legislativo 137/2020, le concessioni potranno quindi richiedere la proroga al 31 dicembre. Bastia inviare con una Pec all’indirizzo [email protected], il modulo compilato che si può scaricare dal sito del Comune di Assisi e attendere il rilascio della concessione, per il quale gli uffici comunali sono già operativi. Informazioni ai numeri 075.8138660 (Ufficio Concessioni suoli pubblici) e 075.812820 (Ufficio polizia locale attivo anche sabato e domenica dalle 8 alle 20).