Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Perugia, raccolta firme al liceo classico Mariotti per avere una scuola migliore

  • a
  • a
  • a

In meno di 48 ore la sottoscrizione lanciata dai genitori del Liceo classico Mariotti è arrivata a 350 firme. L’obiettivo ora è portarla sul tavolo della direzione dell’Ufficio scolastico regionale. I contenuti della lettera? Undici punti fra segnalazioni e richieste “dopo mesi e mesi di tentativi di comunicazione, di confronti ignorati, di problemi minimizzati”, scrivono i genitori firmatari facendo riferimento soprattutto alla mancanza di dialogo con la direzione scolastica, rappresentata dalla preside Giuseppina Boccuto

Le criticità segnalate sono: la difficoltà nella connessione internet da scuola a un anno dall’inizio della pandemia; una strumentazione informatica non adeguata; qualsivoglia attività extracurricolare sospesa. Insomma, ostacoli su ostacoli di fronte a qualsiasi richiesta, “anche le più accorate - riporta ancora la nota - , come la possibilità per gli studenti di frequentare regolarmente le lezioni in DDI se in quarantena ma in buona salute (come tra l'altro espressamente previsto dalla legge), vedere mille proposte fatte alla scuola dalle università, da associazioni e da Enti territoriali per i percorsi di Alternanza Scuola lavoro e di Orientamento respinte al mittente a priori, senza minimamente preoccuparsi del fatto che avrebbero potuto rappresentare per i ragazzi opportunità e occasioni di crescita. Tutto questo e molto altro ci ha spinto alla fine a esprimere nero su bianco il nostro malessere”.

 

I genitori non tollerano più la situazione soprattutto difronte agli stanziamenti e ai mezzi messi a disposizione dal ministero proprio a questi fini. “E alloro perché gli studenti devono sentire i loro docenti a scatti? - proseguono -. Perché precludere a uno studente liceale alla fine del suo percorso scolastico un’esperienza formativa con l’Università? Perché costringere uno studente, che già vive lo stress della quarantena a perdere lezioni o a partecipare solo come uditore?”. Ora la lettera con l’elenco delle criticità rilevate è stata inviata all’Usr tramite pec e si attendono risposte. Risolutive.