Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Città di Castello, un'altra casa svaligiata dai ladri: il colpo prima del coprifuoco

  • a
  • a
  • a

Ladri in azione nel quartiere Villaggio musicale-Montesca di Città di Castello. Stavolta i soliti ignoti hanno agito l’altra sera poco dopo le 21. Non in orario notturno, come è avvenuto in casi simili in altre zone del comune tifernate e in Altotevere, ma prima del coprifuoco. Qualcuno ben informato che probabilmente sapeva che in casa non c’era nessuno. Una circostanza grazie alla quale hanno agito indisturbati. Vittima una famiglia che risiede tra l’area Montesca e il Villaggio musicale, poche centinaia di metri dopo il ponte sul Tevere in uscita dal centro storico.

 

 

Per quanto riguarda i ladri, probabilmente si tratta di persone del posto. E’ questa almeno al momento l’ipotesi investigativa fatta dai carabinieri di Città di Castello che sono intervenuti sul posto per le indagini purtroppo a colpo avvenuto, dopo l’allarme dato dai proprietari. Il ladro, o più di uno, con un lungo cacciavite sarebbe riuscito ad aprire una finestra senza rompere i vetri, ma forzando la chiusura. A quel punto è entrato in casa svuotando tutti i cassetti delle camere e degli ambienti della zona giorno alla ricerca di soldi e gioielli. Portati via una piccola somma di denaro contante e in alcuni monili in oro che avevano un importante valore affettivo, oltre che economico, per le vittime.

 

 

Nessuno ha visto o sentito qualcosa e non ci sono testimonianze sul momento del furto, stimato attorno alle 21. I carabinieri stanno svolgendo delle indagini e sperano di avere indizi utili dai filmati di telecamere private che si trovano in zona. A metà aprile un paio di colpi erano stati messi a segno a Pierantonio e a San Maiano. In quest’ultimo caso però le indagini si sono concentrate sull’azione di una banda dell’Est Europa. I due anziani proprietari erano stati chiusi in camera da letto dai ladri che nel frattempo avevano svaligiato l’abitazione.