Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid in Umbria, scuole riaperte focolai triplicati

Coronavirus tamponi

Catia Turrioni
  • a
  • a
  • a

Riaprono le scuole, tornano a salire i contagi tra gli studenti. I numeri sono quelli ufficiali forniti dalla Regione Umbria: in una settimana (21-27 aprile) i focolai sono quasi triplicati passando da 6 a 17, il numero degli alunni positivi è salito da 41 a 71. Di questi, 30 (+7) nelle scuole d’infanzia, 15 (+4) nelle elementari, 18 (+11) nelle medie e 8 nelle superiori.

 

Sensibile anche l’aumento del contagio tra i docenti: erano due i positivi una settimana fa, sono diventati undici. Le classi in isolamento sono 37, cui vanno aggiunte altre due delle medie che sono state messe in quarantena ieri a Gualdo Tadino. 
In generale, invece, in Umbria si registra ancora un calo degli attualmente positivi: 2.908, 90 in meno rispetto al giorno precedente. Nelle ultime 24, sempre secondo i dati della Regione, sono stati registrati 98 nuovi positivi, 187 guariti e un morto. Sono stati analizzati 2.818 tamponi e 4.103 test antigenici. Il tasso di positività considerando i soli tamponi è al 3,47. Diminuiscono anche i ricoveri, 193 (quattro in meno in un giorno) di cui 33 nelle terapie intensive. 

 


Intanto dopo lo stop che si era reso necessario per l’indisponibilità di vaccini, la Regione ha riaperto le prenotazioni per i caregiver e i familiari conviventi: in appena quattro ore (dalle 13 alle 17 di ieri) sono state 5.891 su un totale di 8.600 di quelle totali effettuate. L’aggiornamento delle agende aveva determinato un momento di blocco delle prenotazioni nella prima parte della giornata che sono riprese dalle ore 13 in maniera regolare.
Da domani invece, entrerà in funzione anche il centro vaccinale “hub” di Ponte San Giovanni di Perugia, allestito all’interno del cva di via Cestellini. La struttura è stata scelta perché facilmente accessibile da tutti.
Alle 20,25 di ieri, secondo quanto riportato nel sito del Ministero, erano 292.935 le dosi somministrate, l’88,2% di quelle consegnate (331.975). Nel corso della giornata sono arrivate le 34 mila dosi di vaccino Pfizer che erano attese.