Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Umbertide, morto il ragazzo caduto dal tetto: era ricoverato da sabato all'ospedale di Perugia

Uno dei malviventi è stato arrestato in un blitz all'ospedale

  • a
  • a
  • a

È morto all'ospedale di Perugia, dove era ricoverato, il 33enne di Pierantonio caduto nella serata di sabato dal tetto della ex Iuma nel tentativo di recuperare un pallone con cui stava giocando con degli amici. Il giovane, impegnato in una attività commerciale, era stato ricoverato in codice rosso in prognosi riservata all'ospedale Santa Maria della Misericordia a causa dei numerosi traumi riportati in seguito al volo di circa 10 metri.

 

 

Secondo le ricostruzioni, il ragazzo, residente nella frazione di Umbertide insieme alla madre, sabato con un gruppo di tre amici era entrato all'interno di un cancello che conduce al cortile di una abitazione privata. Sullo spiazzo davanti alla casa i quattro avevano iniziato a giocare a calcetto fino a quando il pallone è finito sopra il tetto della vecchia fabbrica dismessa. Il 33enne si era quindi portato sulla cima della casa per tentare di recuperare la palla. Una volta arrivato sopra il lucernario della ex Iuma questo si era frantumato sotto i suoi piedi facendolo cadere nel vuoto.

 

 

Gli amici che erano con lui erano corsi in suo aiuto e hanno allertato il 118 che lo aveva trasferito d'urgenza al nosocomio perugino. Sul posto erano giunti anche i carabinieri della stazione di Umbertide per accertare l'esatta dinamica dell'accaduto. Fin da subito le sue condizioni erano apparse molto gravi. Nelle ultime ore le sue condizioni sono peggiorate, poi il 33enne di Pierantonio è spirato.