Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid sulle superfici dei supermercati, in Umbria 60 tamponi: tre positivi

  • a
  • a
  • a

I controlli anti Covid effettuati dai carabinieri del Nas nei supermercati di tutta Italia, hanno riguardato anche l'Umbria. Sono tre i casi di positività che sono stati registrati nel territorio regionale su oltre sessanta tamponi effettuati. Si tratta di una operazione d'intesa con il Ministero della Salute, una campagna di verifiche per accertare la corretta esecuzione delle azioni di sanificazione di ambienti e attrezzature. In pratica i prelievi sono stati effettuati sulle superfici di contatto: carrelli, cestini, tastiere per il pagamento bancomat, pos, tasti delle bilance e dispositivi salvatempo.

Gli uomini del Nas di Perugia, comandati dal tenente colonnello Giuseppe Schienalunga, hanno riscontrato tre tamponi positivi in due supermercati, uno di Gubbio e l'altro di Terni. In un esercizio positività nel campione prelevato sulla bilancia di un bancone del reparto di gastronomia, nel secondo caso sul Pos per il pagamento elettronico con le carte e sul manico di un carrello per il trasporto della spesa. Immediatamente è stata disposta la sanificazione di entrambe le attività, inoltre tamponi per tutto il personale dipendente che sono risultati positivi, evidenziando comunque una bassa carica virale.

Nel territorio della regione Umbria i controlli sono stati svolti in collaborazione con le Asl e con il laboratorio di microbiologia dell'Azienda ospedaliera di Perugia. A livello nazionale sono stati ispezionati 981 esercizi commerciali di maggior afflusso e sono state rilevate irregolarità in ben 173, il 18%. Per dodici supermercati è immediatamente scattata la sospensione dell'attività. La positività da Covid è stata accertata in diciotto casi. Nel complesso le irregolarità rilevate sono state 226 e 39 sono riconducibili a carenze igieniche: in pratica non vengono effettuate le corrette operazioni di pulizia e sanificazione di locali e attrezzature. Oltre che a Terni e Gubbio, positività sono state riscontrate anche a Roma, Latina, Frosinone, Grosseto, Salerno, Catania, Parma e Cagliari