Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Umbertide, cade dal tetto dove era andato a recuperare un pallone: gravissimo 33enne

  • a
  • a
  • a

Era salito sul tetto per recuperare il pallone e una partitella tra amici finisce in tragedia. E successo a Umbertide, nella frazione di Pierantonio, dove un 33enne ha fatto un volo di otto metri e adesso è ricoverato in riserva di prognosi al Santa Maria della Misericordia di Perugia, trasportato da un equipaggio del 118 arrivato sul posto insieme ai carabinieri della stazione di Umbertide. Il 33enne ha riportato politraumi da caduta ed è ricoverato in rianimazione.

 

 

Decisive saranno le prossime ore. I medici che lo hanno in cura ce la stanno mettendo tutta, ma il quadro clinico è abbastanza problematico. Non resta che attendere.
L’uomo stava giocando in un piazzale recintato di una fabbrica di mattonelle dismessa da decine di anni, la Iuma. Si trova a una cinquantina di metri dalla stazione ferroviaria dell’ex Fcu. Nel cuore della frazione, insomma. Con lui altri tre ragazzi, uno del 1993 e due del 2003. Il pallone è finito sopra il tetto e l’uomo nel tentativo di recuperarlo ha messo un piede nel lucernario, che non ha retto. Gli amici hanno dato immediatamente l’allarme, ma le condizioni dell’uomo sono apparse subito gravi. Stabilizzato sul posto dai sanitari del 118, a sirene spiegate è stato trasportato in codice rosso al Santa Maria della Misericordia.
Un brutto periodo per una famiglia che in un recente passato ha dovuto fare i conti con lutti e problematiche sanitarie di una certa rilevanza.

 

 


Saranno le indagini condotte dai carabinieri della stazione di Umbertide a ricostruire tutti i passaggi di una vicenda che ha gettato nello sconforto Pierantonio, dove l’uomo è molto conosciuto e apprezzato. In tanti increduli, commentano quanto accaduto nel piazzale dell’ex fabbrica di mattonelle che, come detto, si trova nel cuore della frazione umbertidese.