Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Gubbio, non si fermano al posto di controllo e buttano dal finestrino barattolo con la droga: inseguiti e arrestati due giovani di Foligno

  • a
  • a
  • a

Altro duro colpo allo spaccio di sostanze stupefacenti, assestato dai carabinieri della compagnia di Gubbio
Questa volta a finire nella rete dei controlli sono stati due 21enni, cittadini  albanesi, incensurati e residenti a Foligno, che sono stati tratti in arresto in flagranza di reato.
Nel corso di un mirato servizio atto al controllo della circolazione stradale e prevenzione della microcriminalità, i carabinieri dell’aliquota radiomobile di Gubbio hanno intercettato una Fiat Punto all’uscita Padule della variante della statale 219.  

 


Nonostante i sistemi luminosi e acustici di emergenza accesi, il conducente dell’auto ha tentato di sottrarsi al controllo accelerando, mentre, nel contempo, il passeggero ha gettato un barattolo dal finestrino. Dopo un breve inseguimento, i militari sono riusciti a fermarne la fuga. A bordo del veicolo due giovani di origine albanese provenienti da Foligno che, pensando di essersela cavata, hanno cercato di giustificare la fuga poiché impauriti dalle sanzioni Covid.  Sono rimasti sorpresi quando i militari hanno recuperato il barattolo di cui si erano disfatti.

 

All’interno 18 dosi preconfezionate di cocaina. I due sono stati sottoposti a perquisizione personale e dell'auto, rinvenendo nella disponibilità del passeggero la somma di euro 190. L’atto è stato poi esteso, in collaborazione con i colleghi dell’Arma di Foligno, al domicilio dei due giovani. Lo stesso passeggero, aveva in una scatola nascosta nel comodino la somma di euro 2.800 in banconote di vario taglio, somma ritenuta provento dell’attività illecita e posta sotto sequestro. I due sono stati tratti in arresto in flagranza per l’ipotesi di reato di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. 
Il giudice del tribunale di Perugia ha convalidato l’arresto e ha disposto per i due la misura dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria. Entrambi sono stati sanzionati per la violazione della normativa Covid e nei loro confronti i carabinieri hanno avviato anche la procedura amministrativa per il divieto di ritorno nel comune di Gubbio.