Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Gubbio, ruba due bottiglie al supermercato: arrestato ventenne

Euro Grilli
  • a
  • a
  • a

 Ruba due bottiglie di liquori in un supermercato di Gubbio, nasconde i sistemi antitaccheggio, va a sbattere contro una scala antincendio durante la manovra per tentare la fuga, usa violenza nei confronti di due dipendenti poi alla vista dei carabinieri fugge a piedi ma viene arrestato. 

 


 A finire nei guai un giovane di 20 anni di Gubbio che con un coltello ha tolto i sistemi antitaccheggio su due bottiglie una di vodka e una di champagne (valore 89 euro) e li ha nascosti in uno scaffale del reparto del materiale per la cucina. Poi ha cercato di fuggire. Ma è stato raggiunto dal responsabile del supermercato e da due dipendenti. Dopo una colluttazione è riuscito a fuggire ma sono arrivati i carabinieri e sono scattate le manette. Ora deve rispondere di rapina impropria ed è in attesa del giudizio direttissimo.
Intanto nel corso dell’ultimo week end i militari coordinati dal comandante di compagnia, capitano Fabio Del Sette, hanno effettuato numeri servizi di controllo e di pattugliamento lungo tre direttrici operative: controllo della sicurezza stradale, misure anti Covid, contrasto della microcriminalità. 
Per quanto concerne i primi sono stati effettuati posti di controllo lungo le principali strade dell’Eugubino, ma anche in zone cosiddette sensibili a ridosso di strade secondarie. L’attività si è allargata non solo al territorio comunale ma ha interessato tutta la zona di competenza della compagnia eugubina da cui dipendono le stazioni di Scheggia-Pascelupo, Costacciaro, Sigillo, Fossato di Vico, Gualdo Tadino e Nocera Umbra. Numerosi i mezzi ispezionati e decine gli automobilisti identificati. 

 


Nello specifico ambito dei servizi anti Covid i carabinieri hanno fermato 48 autoveicoli e sono state identificate 72 persone. In via Beniamino Ubaldi è stata fermata una donna di 38 anni di Perugia che ha cercato di giustificare la presenza nell’Eugubino sostenendo che stava andando a fare la spesa. E’ stata sanzionata con la multa da 400 euro che si riducono a 280 se viene pagata entro cinque giorni,