Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Umbria, in 580 al concorso per nove posti di lavoro in Comune

Chiara Fabrizi
  • a
  • a
  • a

Sono circa 580 le candidature arrivate al Comune di Spoleto per il concorso pubblico per l’assunzione di nove impiegati. La procedura scadrà lunedì 19 aprile e il numero di candidati per ottenere un posto a tempo indeterminato in municipio è destinato a crescere ancora. La selezione pubblica rinforzerà l'organico degli esperti amministrativi e contabili (categoria C) che l'ente non è riuscito a trovare ricorrendo alla mobilità volontaria di personale già dipendente di pubbliche amministrazioni, che è peraltro una chiamata obbligatoria prima di procedere con l’indizione di un concorso pubblico. Come si legge nel bando, dei nove posti al centro del concorso “due sono riservati prioritariamente ai volontari delle forze armate in ferma breve e prefissata che abbiano completato senza demerito la ferma contratta”.

Che il numero degli aspiranti impiegati comunali sarebbe stato aumentato, era già stato previsto dagli uffici al momento della pubblicazione dell’avviso. Oltre ai requisiti generali, come essere cittadini europei e con pieno godimento dei diritti politici, per partecipare al bando è sufficiente che che i candidati abbiano conseguito il diploma di scuola media superiore (durata quinquennale) e che siano in possesso della patente di guida (categoria B). In base a quanto stabilito con il bando, poi, i titoli di studio valgono due punti, quelli di servizio cinque, mentre i curriculum altri tre.

Valutazione a parte, naturalmente, per le prove che gli almeno 580 candidati saranno chiamati a sostenere dopo la verifica da parte degli uffici sul possesso dei requisiti. Il concorso, infatti, prevede come primo esame un test a riposta multipla su domande di diritto costituzionale, penale e amministrativo, oltre a domande in materia di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte della pubblica amministrazione. La seconda prova prevede domande a riposta aperta sulle stesse materie già studiate per il quiz. Previsto l'esame orale a cui saranno ammessi i candidati che avranno ottenuto almeno 21 trentesimi agli scritti.