Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Spoleto, non osservano le disposizione anti Covid, sanzionati in 27

  • a
  • a
  • a

Continuano i controlli dei carabinieri della compagnia di Spoleto, finalizzati principalmente a prevenire i reati e verificare il rispetto della normativa anti Covid. Analoghi servizi assicurati dai militari di Norcia.

 

Numerose dunque sono state le persone e gli esercizi commerciali controllati sia nel territorio del Comune di Spoleto che dei comuni limitrofi. Nel complesso sono state denunciate all’autorità giudiziaria quattro persone ed elevate 27 sanzioni per violazione della normativa Covid. Nel dettaglio.

 

I carabinieri di Giano dell’Umbria hanno denunciato un cittadino di nazionalità boliviana per l’ipotesi di reato di uso di documenti falsi, poiché è stato sorpreso alla guida con una patente falsa, a cui si è aggiunta una denuncia per non aver ottemperato all’ordine di espulsione.  Altri due, questa volta cittadini italiani,  sono stati denunciati per l’ipotesi di reato di immigrazione clandestina. I militari inoltre hanno elevato 16 sanzioni per violazione della normativa Covid. 

I carabinieri di Campello sul Clitunno hanno denunciato un cittadino pachistano, sorpreso alla guida di un autoveicolo con una patente di guida risultata  falsa; inoltre hanno elevato due sanzioni Covid di cui una a carico di un circolo privato, perché avevano servito consumazioni all’interno del locale;

I carabinieri di Cerreto di Spoleto hanno elevato tre sanzioni Covid di cui una nei confronti di un esercizio pubblico;  in quest’ultimo caso il titolare è stato sanzionato per aver venduto bevande alcoliche dopo l’orario consentito e nei suoi confronti è stata avanzata la proposta alla Prefettura di chiusura temporanea del locale.

 I carabinieri di Spoleto invece hanno elevato sei sanzioni amministrative in materia di violazioni Covid. 

I carabinieri della Valnerina hanno intensificato i controlli sul territorio di competenza, che comprende tutti i comuni dell’Alta Valnerina: 68 persone e 50 mezzi controllati. Sono state soltanto tre sanzioni e nessuna di esse comunque per violazione di misure anti Covid.