Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Castiglione del Lago, allarme furti davanti alle chiese

Gabriele Burini
  • a
  • a
  • a

Lascia lo zaino nel bagagliaio e va alla messa, ma quando rientra nell’auto, parcheggiata in piazza, scopre che non c’è più. Una donna residente a Vaiano, frazione del comune di Castiglione del Lago, è la vittima di quanto accaduto durante la messa della domenica delle palme.
Alla donna è stato rotto il finestrino della macchina e rubato lo zainetto con all’interno portafoglio e telefono. Immediata la denuncia ai carabinieri e il blocco delle carte di credito, ritrovate a Sanfatucchio, dopo che però un prelievo era stato effettuato. Sempre nella frazione è stato poi geo localizzato e rinvenuto il telefono, mentre lo zaino è stato trovato fuori Vaiano. Altri due episodi analoghi sono stati segnalati davanti alle chiese di Panicale e Magione.

 

 


In molti ricordano anche quelli messi a segno, con la stessa tecnica, davanti ai cimiteri, presi d’assalto soprattutto durante le festività di Ognissanti e dei Morti.
E proprio i cimiteri sono stati presi di mira con atti vandalici nel corso delle ultime settimane: furti di vasi e fiori, ma anche sassi gettati all’interno delle cappelle dei defunti. Fatti che suscitano una profonda delusione, ma anche preoccupazione che si aggiunge a quella destata dieci giorni fa dall’assalto al bancomat di Pozzuolo
Il tentativo non è andato segno, ma la distruzione di una colonna nei pressi della banca (i ladri hanno provato a scardinare il bancomat con un carroattrezzi) ha causato ingenti danni alla filiale e poteva provocare conseguenze ancor più gravi.
L’amministrazione, prima di questi eventi, aveva già comunicato il potenziamento della videosorveglianza nel territorio con due nuove telecamere, di cui una al confine con la Toscana dotata di Targa System e la manutenzione dell’attuale sistema; mentre nell’ultimo consiglio comunale si è costituita la commissione sicurezza ed emergenze, con rappresentanti di tutte le forze politiche.
Proprio su questo tema è scaturito un botta e risposta tra i due partiti di minoranza, Lega e Fratelli d’Italia. Gli esponenti del Carroccio infatti, dopo l’assalto al bancomat, hanno chiesto più sicurezza, dicendosi da sempre “propensi ad investire per la videosorveglianza. E’ stata costituita da poco la commissione sicurezza ed anche in questa sede la Lega ribadirà la propria volontà”. 

 


Fratelli d’Italia ha però risposto che è grazie alle proprie istanze che Castiglione del Lago ha ottenuto la commissione e il potenziamento della videosorveglianza: “Le nostre mozioni sono state dapprima bocciate e, quando approvate, la Lega si è astenuta. Appare sorprendentemente quindi che solo dopo gli ultimi eventi, la Lega si sia accorta dell'importanza della commissione, dove ci auspichiamo un sano e costruttivo confronto per il bene della comunità".