Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Perugia, multe ai gestori di due ristoranti e di un bar. Sanzioni anche ai clienti

  • a
  • a
  • a

Tre locali multati in una settimana per violazioni delle norme anti Covid. Sanzioni anche ai clienti. Due ristoranti che con la scusa del servizio mensa ai lavoratori (previsto nel decreto Draghi) facevano consumare i pasti all’interno agli avventori senza i requisiti e un bar che serviva al bancone.

 

I primi due sono rispettivamente in via Settevalli e a Santa Sabina e il bar è a Ponte Felcino. Le sanzioni da 400 euro per i titolari sono arrivate a seguito dei controlli congiunti di polizia locale e le altre forze dell’ordine. Sono stati proprio il sindaco, Andrea Romizi, e l’assessore alla sicurezza Luca Merli a evidenziare l’efficacia di questa sinergia ricordando anche come, negli ultimi giorni, il nucleo dei controlli commerciali della polizia locale ha effettuato numerosi accertamenti in ristoranti e bar della città. “In alcuni casi è stato accertato il mancato rispetto delle norme a prevenzione del contagio con le relative sanzioni comminate a due ristoranti di via Settevalli e a uno di Santa Sabina, con segnalazione in prefettura per la chiusura da cinque a trenta giorni in quanto esercitavano la somministrazione in presenza dei clienti, invocando il servizio mensa”. In realtà in base ai controlli degli agenti il servizio di mensa non sarebbe stato attuabile. In uno dei due casi sono stati sanzionati anche i clienti che consumavano sul posto piuttosto che esercitare l' asporto. Quattro le multe. Un altro locale, a Ponte Felcino, è stato sanzionato in quanto effettuava la somministrazione di bevande al bancone.

 


“Capiamo le difficoltà che i ristoratori stanno attraversando -hanno concluso- ma ciò non giustifica il venir meno alle norme, anche in considerazione del fatto che la maggior parte degli esercenti, seppur con enormi sacrifici, rispettano le regole". Merli e Romizi hanno anche ringraziato la polizia per l’arresto di corso Garibaldi. “A nome dell’amministrazione comunale vogliamo ringraziare le forze dell’ordine”. hanno detto Le sollecitazioni dei residenti sono senza dubbio ascoltate, come l’episodio in questione dimostra. Ringraziamo anche per l’attenzione continua e proficua che le istituzioni e le forze dell’ordine hanno rispetto al quartiere di Fontivegge, dove non si fermano i controlli. Le forze di polizia sono impegnate anche nei controlli anti Covid, ma il loro impegno sulla sicurezza prosegue”.