Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Foligno, scippatore seriale: gli inquirenti risentono vittime e testimoni

Susanna Minelli
  • a
  • a
  • a

 Gli uomini del commissariato di polizia di Foligno stanno compiendo tutti gli approfondimenti investigativi per risalire all’identità dello scippatore seriale che fino a martedì 23 marzo, per oltre un mese ha terrorizzato la città con ben 15 scippi. In queste ore verranno risentiti vittime e testimoni, ad alcuni verrà mostrata la foto dell’uomo arrestato martedì scorso in flagranza di reato, mentre stava tentando di rubare un paio di scarpe in un negozio del centro.

 

Una delle ipotesi al vaglio degli investigatori, appunto, è che potrebbe trattarsi proprio dell’autore di almeno alcuni degli scippi avvenuti. Ancora si tratta di mere ipotesi investigative ma l’identikit del giovane di 33 anni, di nazionalità marocchina, che nel tardo pomeriggio di martedì ha tentato di rubare un paio di scarpe in un negozio di calzature, potrebbe coincidere con quello fornito da alcune vittime dello scippatore seriale. Il 33enne è già noto alle forze dell’ordine per numerosi precedenti di polizia e condanne per reati contro il patrimonio, sarebbe stato destinatario di un decreto di espulsione dall’Italia nel mese di dicembre 2020. Una cattura possibile grazie ai controlli straordinari disposti nelle scorse dal questore della provincia di Perugia Antonio Sbordone.

 

Intanto oggi venerdì 26 marco  è previsto alle 11 al palazzo comunale il vertice sulla sicurezza e la legalità convocato dal Prefetto Armando Gradone, su sollecitazione del sindaco Stefano Zuccarini. Saranno presenti il Questore Sbordone, ed il Procuratore Capo della Procura di Spoleto, Alessandro Giuseppe Cannevale, insieme ai vertici provinciali delle forze dell’ordine. “La presenza a Foligno delle massime autorità sul fronte della legalità e della sicurezza, è la concreta dimostrazione di quanto, come amministrazione, riteniamo questi fattori come centrali e prioritari del nostro operato” ha detto il sindaco Zuccarini nel presentare l'iniziativa che riveste un ruolo importante anche in chiave futura. La città chiede sicurezza.