Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Orvieto, muore a 44 anni precipitando in un fosso mentre porta a spasso il cane

  • a
  • a
  • a

Stava passeggiando con il proprio cane lungo un viottolo, quando è scivolato cadendo in un fosso di scolo che, da un terreno a bordo della strada, giunge fino al corso del fiume Paglia. È così che, nel tardo pomeriggio di mercoledì 24 marzo 2021, ha perso la vita, Maurizio Giuliani, 44 anni, originario di Roma ma residente nella frazione di Morrano, nel territorio comunale di Orvieto, in provincia di Terni.

 

Ad allertare i soccorsi sono state due persone che, come la vittima di questo terribile infortunio, si trovavano a camminare tra Bardano ed Allerona per portare a spasso i rispettivi animali. Sull’esatta dinamica della tragedia sta svolgendo gli accertamenti la polizia ma, dalle prime ricostruzioni, non è escluso che l'uomo possa essere stato strattonato proprio dal suo cane, che gli avrebbe fatto perdere involontariamente l’equilibrio proprio in prossimità del fosso.

Sta di fatto che, perdendo per l’appunto l'equilibrio, Maurizio Giuliani è precipitato nella cunetta alta un paio di metri battendo la testa. Un colpo di tale violenza che ne ha causato il decesso pressochè immediato. Inutile, infatti, è stato ogni tentativo di soccorso da parte del personale medico sanitario del 118 che ha tentato una disperata operazione salvavita, salvo dove prendere atto praticamente da subito che ormai già non c’era più nulla da fare.

 

Il corpo del 44enne, dopo che è stato recuperato dai vigili del fuoco di Orvieto, è stato successivamente trasportato all’ospedale  Santa Maria della Stella perché fosse sottoposto all'ispezione cadaverica da parte del medico legale. Sul posto hanno operato, oltre alla polizia, anche ai carabinieri della compagnia di Orvieto, in attesa delle disposizioni del magistrato della procura di Terni, Raffaele Pesiri, che sulla morte del 44enne ha aperto un fascicolo. Se non dovesse disporre l’autopsia, la salma potrebbe essere riconsegnata ai familiari già nella giornata di giovedì 25 marzo 2021. A condurre le indagini, gli agenti del commissariato di pubblica sicurezza di Orvieto coordinati dal dirigente, Antonello Calderini.