Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Perugia, Caterina Betti esalta l'Umbria a Cuochi d'Italia. Batte la Liguria, ma deve arrendersi alla Toscana

  • a
  • a
  • a

Caterina Betti, chef di Perugia, ha rappresentato l’Umbria nel programma Cuochi d’Italia condotto dallo chef Alessandro Borghese e trasmesso su Tv8. La chef – giudicata dai colleghi Cristiano Tomei e Gennaro Esposito – ha proposto un piatto tipico di Bettona, il piselletto. Da sempre appassionata di cucina, attualmente Betti si occupa del processo creativo e della realizzazione dei piatti delle sua azienda Cucinare catering eventi insieme alla socia Diana Capodicasa, esperta di marketing e comunicazione.

“Ho un’azienda di catering e scuola di cucina – spiega Betti – e la mia collega mi ha iscritto di nascosto in un momento in cui il lavoro non c’era. Dopo una dura selezione, sono stata scelta per rappresentare l’Umbria. Non sono nata chef, per molto tempo sono stata una fotografa ma da sette anni questa passione per la cucina è diventata un lavoro. Nella prima puntata ho vinto contro la Liguria, poi ho perso contro la Toscana, ma con tanti complimenti”.

La scelta del piselletto è stata facile e ha permesso di raccontare anche la storia che c’è dietro a questo legume: “Ho scelto una peculiarità della regione, un legume che si credeva estinto e che invece alcune famiglie bettonesi hanno continuato a coltivare. Era scomparso dal mercato dagli anni '70 ma grazie a una ricerca sono arrivata a queste famiglie. E ho pensato fosse bello portare in tv la storia di un piccolo borgo che, mentre gli uomini erano al fronte, coltivando un legume semplice e vendendolo poi nei mercati della vicina Perugia, ha permesso a tante donne di sopravvivere. Una storia bellissima e romantica”. Cuochi d’Italia è una trasmissione che porta particolarmente fortuna agli chef umbri. A dicembre la versione All stars era stata vinta da Rosita Merli, titolare e cuoca dell’Osteria del Bottaccione di Gubbio. Rosita in finale aveva sconfitto la Toscana aggiudicandosi il premio di 10 mila euro.