Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Rincari per le assicurazioni auto, Terni al terzo posto in Italia in base a uno studio dell'Unione consumatori

  • a
  • a
  • a

Terni è la terza città in Italia per quanto riguarda la classifica dei rincari delle assicurazioni per le auto. Lo afferma uno studio realizzato dall’Unione nazionale consumatori sulle variazioni dei prezzi delle assicurazioni durante la pandemia, facendo il confronto con quelli registrati dall'Istat nel febbraio 2020, ultimo mese pre-lockdown, ossia prima che scattassero i blocchi della circolazione che avrebbero dovuto far precipitare i prezzi della Rc auto. Dalla classifica completa delle città con i maggiori rincari o ribassi emergono disparità astronomiche pari a 19,1 punti percentuali tra la città peggiore (Grosseto) e la migliore (Gorizia).

A livello nazionale le assicurazioni, che comprendono quelle sui mezzi di trasporto, salute e abitazione, segnano un calo medio pari allo 0,9%: -0,9% quelle connesse all'abitazione, -0,2% salute, -1% mezzi di trasporto. Per l’Rc auto la diminuzione dell'1% equivale ad un risparmio inferiore a 6 euro (5,98 euro) considerando la spesa media di una famiglia stimata dall'Istat, meno di 4 euro (3,89 euro) a polizza, considerando il prezzo medio riportato nell'ultimo bollettino Ivass.

La situazione peggiore è per chi abita a Grosseto, dove i prezzi delle assicurazioni svettano complessivamente del 9,9%, al secondo posto delle città più "salate" Trento, dove salgono del 5,3%. Sul gradino più basso del podio di questa non certo edificante classifica Terni, dove la crescita dei prezzi delle assicurazioni auto è del 4,3%.  Dall'altra parte della classifica, invece, la città più virtuosa d'Italia è Gorizia. "Anche queste diminuzioni, comunque, sono ben inferiori se confrontate con il blocco degli spostamenti. Solo considerando il primo lockdown, che si svolse dal 10 marzo al 17 maggio 2020, il premio sarebbe dovuto scendere del 18,9%", osserva Massimiliano Dona, presidente dell'Unione Nazionale Consumatori. Tra i capoluoghi di regione, nella lista nera dei rincari delle assicurazioni per le auto finisce anche Perugia, piazzandosi al 12esimo posto con +1,5%.