Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Umbria, con altri 12 morti si superano i 1.200 decessi, ma i ricoveri scendono a 446

  • a
  • a
  • a

Continua la discesa della curva dei contagi in Umbria. Lo certificano i numeri forniti nella dashboard regionale di sabato 20 marzo. Gli attualmente positivi sono infatti 5.579, 102 persone in meno di ieri. I nuovi positivi sono stati infatti 206, contro i guariti che sono stati invece 296. In particolare, i 206 nuovi contagiati sono emersi dall'analisi di 2.792 tamponi, ovvero con una incidenza del 10,6%, quindi per niente bassa rispetto a quella dei giorni scorsi quando si era arrivati attorno al 5%. Ad ogni modo la curva prosegue la sua discesa: in 15 giorni gli attualmente positivi sono  passati da 7.425 a 5.579. Quasi due mila persone in meno in due settimane. Nel frattempo i guariti sono passati da 37.677 a 42.298, mentre gli isolati sono passati da 9.576 a 7.475. Nella giornata di ieri sono stati effettuati anche 2.601 tamponi antigenici.

 

 

Per quanto riguarda invece la situazione degli ospedali, finalmente si assiste a una discesa sempre più consistente dei degenti: i ricoverati sono infatti scesi a 446, 14 persone in meno rispetto a ieri. In particolare, di queste ancora 74 (uno in meno di ieri) si trovano in terapia intensiva. All'ospedale di Perugia si trovano 106 ricoverati, di cui 24 in terapia intensiva, mentre a Terni sono 104, di cui 23 in terapia intensiva. All'ospedale da campo dell'esercito ci sono 11 pazienti, In quello di Branca ce ne sono 16, 47 a Foligno e Città di Castello, 63 a Spoleto e 49 a Pantalla. All'ospedale da campo civile ci sono di media una decina di pazienti nell'Obi riservato ai Covid. 

 

Purtroppo nel bollettino di oggi vanno registrati altri 10 decessi, il che porta il totale delle vittime Covid a quota 1.205 dall'inizio della pandemia in Umbria. In particolare si sono avuti 2 decessi a Perugia, 2 a Terni, uno a Città di Castello, uno a Foligno, Umbertide, Città della Pieve, Arrone, Panicale, Passignano e Bastia.