Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Città di Castello, ubriaco alla guida causa incidente. Tasso alcolico sei volte più del limite

Paolo Puletti
  • a
  • a
  • a

Città di Castello, causa incidente con tre feriti nella frazione di San Maiano. E’ successo mercoledì sera, 17 marzo. E ai carabinieri della compagnia di Città di Castello intervenuti per i rilievi qualcosa non è apparso chiaro. Lo hanno capito con i risultati delle analisi. Il conducente di una delle due auto rimaste coinvolte aveva un tasso alcolico di sei volte superiore al consentito. L’uomo aveva perso il controllo dell’auto in maniera anomala, la causa poteva essere un improvviso malore o condizione psico fisiche non perfetta.
E in effetti proprio l’alterazione alcolica del conducente, ben sei volte il consentito, è stata la causa che ha determinato la perdita del controllo della sua auto e il relativo scontro con un’altra auto, all’interno della quale c’erano un industriale e sua moglie. 

 


I carabinieri del radiomobile della Compagnia di Città di Castello, hanno così deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Perugia, il 49enne tifernate che era alla guida dell’auto che ha provocato l’incidente. I carabinieri del radiomobile immediatamente intervenuti insieme al personale del 118 e ai vigili del fuoco del distaccamento di Città di Castello, avevano proceduto ai rilievi di rito, chiedendo poi come da prassi, accertamenti sulle persone rimaste ferite. 
Proprio le indagini hanno consentito di appurare che il 49enne, subito dimesso dopo le prime cure, al momento del sinistro era in stato di ebbrezza alcolica con un tasso di sei volte il massimo consentito. 

 


La coppia dell’altra auto invece è ancora ricoverata all’ospedale di Città di Castello, con diverse lesioni ma nessuno dei due per fortuna corre pericolo di vita. Avute le conferme dello stato di ubriachezza, i militari hanno proceduto anche al ritiro della patente di guida nei confronti del 49enne, oltre alla denuncia in stato di libertà per guida in stato di ebbrezza alcolica. Non è stato possibile il sequestro del mezzo perché l’auto era intestata ad un’altra persona. 
Ritornando alla dinamica dell’incidente di San Maiano, va ricordato che l’auto condotta dal 49enne aveva parzialmente invaso la corsia opposta di marcia andando a sbattere violentemente con un’auto che proveniva in senso opposto, a bordo della quale come detto c’era una coppia di sessantenni tifernati, che stava facendo rientro alla propria abitazione dopo una giornata di lavoro, invece ha finito la serata in ospedale.