Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Todi, non rispettano le norme anti Covid: multate sei persone

Massimo Fraolo
  • a
  • a
  • a

Due denunce per guida in stato di ebbrezza, con relativo ritiro delle patenti di guida e altre sei persone sanzionate per violazione delle misure legate all’emergenza sanitaria. 
L’attività dei carabinieri di Marsciano sul territorio continua a portare alla luce comportamenti legati all’inosservanza delle regole. 
Dopo i provvedimenti presi a seguito della scoperta della festa abusiva nella frazione di Villanova e le relative sanzioni disposte per gli otre 20 partecipanti, l’attività dei carabinieri ha fatto registrare un notevole incremento dei controlli nell’ultima settimana, quella  che va dal 15 al 19 marzo. 

 


Le operazioni degli ultimi giorni sono state condotte dalla compagnia di Todi e si sono concentrate sull’osservanza del rispetto delle misure di prevenzione emanate per il contenimento epidemiologico. 
Sono state in totale 156 le persone sottoposte a controllo. Sei quelle sanzionate, mentre su 34 esercizi commerciali ispezionati non è stata registrata alcuna irregolarità rispetto alle ultime disposizioni emanate.
Le due denunce per guida in stato di ebbrezza, effettuate dai militari di Marsciano e Deruta, hanno portato al ritiro della patente di guida e alle rispettive denunce in stato di libertà per i due automobilisti. 
E’ di poche settimane fa anche un’altra operazione che si è svolta attraverso intensi controlli sul territorio (in alcuni casi nei parchi pubblici) e che gli stessi carabinieri di Marsciano hanno condotto, riuscendo a scoprire alcune attività di spaccio di stupefacenti. Nell’ultima di queste è stato denunciato un trentenne di nazionalità straniera, residente a San Biagio della Valle, tratto in arresto dopo essere stato trovato con 11 grammi di cocaina e uno di hashish.

 


Durante una stessa operazione, solo pochi giorni prima, erano stati fermati altri due spacciatori, colti in flagranza di reato e successivamente trovati in possesso di 10 grammi di cocaina, un bilancino di precisione, sostanza da taglio e 1500 euro in contanti. Per uno dei due, gravato da precedenti, era scattato anche l’arresto.