Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Città di Castello, i ladri colpiscono in quattro abitazioni

Paolo Puletti
  • a
  • a
  • a

Torna l’incubo furti in Alta valle de Tevere. Questa volta nel mirino dei ladri, con quattro episodi, c’è finita San Secondo, frazione di Città di Castello. Per gli abitanti della zona, un brutto ritorno al passato. I ladri hanno colpito ben quattro abitazioni nelle vie a ridosso della zona industriale della frazione altotiberina nella notte tra mercoledì e giovedì 18 marzo. I furti sono stati messi a segno durante le ore notturne, quindi con le persone in casa e questo ha creato maggiori apprensioni ai residenti. In un paio di abitazioni i ladri si sono dati alla fuga senza portare a termine il furto, perché i proprietari si sono svegliati e hanno messo in fuga la banda che stava agendo. I malviventi sono entrati in azione attorno alle due della notte, sperando che i residenti fossero nel pieno del sonno e quindi agire indisturbati.

 

In due case la razzia è andata a buon fine e solo al risveglio i proprietari si sono resi conto di aver subito la sgradita visita. Registrati danni e spariti alcuni oggetti di valore tra cui monili in oro e orologi. Modus operandi del tutto simile nell’altro furto messo a segno, con l’aggiunta anche di poco denaro contante e altri oggetti di valore spariti dall’abitazione.

 

Negli altri due episodi, come detto, i malviventi sono stati messi in fuga dal risveglio dei proprietari che hanno udito strani rumori in casa e quindi hanno evitato che il colpo andasse a segno. Sul posto per le prime indagini sono arrivati i carabinieri della compagnia di Città di Castello che hanno dato l’allarme generale a tutte le forze dell’ordine impegnate in quel momento a pattugliare il territorio. Nessuna traccia decisiva per capire chi abbia agito. Ma il fatto che si siano mossi di notte, con le persone all’interno delle abitazioni, fa propendere i carabinieri per una banda specializzata dell’Est Europa.