Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Marsciano, giovane sarto spopola in Lombardia

Alvaro Angeleri
  • a
  • a
  • a

Una importante rivista del settore gli ha dedicato un servizio che è rimbalzato anche sulle pagine social. Il ragazzo in questione è Luca Vitale, giovane sarto da uomo originario di Marsciano che di ogni capo realizza tutto: dal disegno alla confezione finale. Tutto rigorosamente a mano.

 

Da ragazzo frequentava il locale dove nonna e mamma lavoravano con forbici, aghi e filo. Insomma, facevano le sarte. Luca Vitale, oggi 27enne, non pensava certo di seguire le orme familiari. Tanto che si iscrive all’istituto tecnico Volta di Perugia. La passione è esplosa quando si è reso conto che aveva sbagliato scuola. Ma non si è perso d’animo. Appena finiti gli esami di Stato ha messo nel cassetto il diploma di perito informatico e si è iscritto alla scuola Arte dei mestieri di Brunello Cucinelli. Finiti i tre anni di corso, nel 2018 è stato assunto dall’importante sartoria di Gaetano Aloisio di Roma. Poi, come a volte capita, la sorte gli ha fatto conoscere Gigi Sofisti e il suo visionario progetto: realizzare una sartoria per uomo all’interno dell’antico Palazzo Comozzi di Bergamo.

A mettere in contatto Sofisti con Luca Vitale è stata la fidanzata bergamasca del ragazzo marscianese. Sofisti cercava un sarto da uomo disposto a scommettere nel progetto. Vitale ci ha pensato giusto un attimo e nel 2019 si è trasferito a Bergamo. In poco meno di due anni si è creato tanti attestati di stima. Luca Vitale è l’unico sarto dell’atelier ospitato in alcune sale dello splendido palazzo. All’interno del palazzo si possono organizzare incontri culturali di varie arti: concerti, teatro, mostre e laboratori creativi. Commissionare un abito fatto a mano dal maestro Luca Vitale è come immergersi in un mondo da favola. Luca è quasi stupito dei complimenti che gli piovono addosso. Un po’ come mamma Francesca, ama poco le luci dei riflettori.