Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Il Bocia Stefano Galimberti arrestato a Terni, il capo ultras dell'Atalanta ha violato il Daspo per Ternana-Bari

  • a
  • a
  • a

Inosservato non è riuscito proprio a passarci, malgrado indossasse la mascherina, così come tutti gli altri tifosi della Ternana che, correttamente, rispettando il distanziamento e quanto previsto dalle restrizioni, hanno voluto salutare comunque l’arrivo allo stadio dei propri beniamini. E’ successo sabato, prima del fischio di inizio della partita contro il Bari, protagonista della vicenda, culminata con un arresto, Claudio Galimberti, conosciuto da tutti come “Bocia”, 47 anni, storico capo degli ultras dell’Atalanta, gemellati da sempre con quelli della Ternana. Sul capo di “Bocia”, infatti, pende un provvedimento di Daspo, emesso dal questore di Bergamo, che gli vieta di essere presente ad eventi e manifestazioni sportive, fosse anche fuori dallo stadio, come sabato.

 

 

“Bocia” è stato notato dagli uomini della Digos della questura di Terni, anche perché al seguito delle Fere lui è di casa, visto che, negli anni, ha spesso affiancato gli ultras rossoverdi, insieme a tanti altri bergamaschi-atalantini. Stavolta però Galimberti, che ora vive nelle Marche, non avrebbe potuto essere con gli amici ultras ternani a salutare la squadra, a causa del Daspo che glielo vieta.

 

 

Sabato poi la Ternana ha vinto in rimonta con un grande forcing finale la partita con il Bari, mettendo ormai una seria ipoteca alla promozione in Serie B. Imperiosa la cavalcata delle Fere nel girone C della Serie C: hanno vinto 20 partite, ne hanno pareggiato 6 e persa solo una. Attualmente, quando mancano undici partite alla fine (33 punti in palio), i rossoverdi hanno 9 lunghesse di vantaggio nei confronti della prima inseguitrice. Così il "Bocia" ha voluto dare il suo sostegno alla Ternana, squadra con la quale l'Atalanta di cui è tifoso oltre che capo del movimento degli ultras orobici, è gemellata addirittura sin dagli anni Ottanta. Uno dei rapporti tra i più antichi nel panorama dei gruppi ultrà in Italia.