Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Terni, assembramenti alla partenza della Tirreno-Adriatico: il caso in consiglio comunale

Simona Maggi
  • a
  • a
  • a

Non sono mancate critiche e polemiche per gli assembramenti che si sono venuti a creare sabato 13 marzo 2021 per la partenza della tappa della Tirreno-Adriatico in corso Tacito e piazza della Repubblica, a Terni. Ad aggravare la situazione e scatenare sui social un tam tam di critiche per gli assembramenti sono state anche le ulteriori restrizioni che entreranno in vigore da lunedì 15 marzo (come ad esempio le scuole chiuse e quindi il ritorno alla dad).

L'esasperazione di un anno di emergenza sanitaria e gli assembramenti di sabato hanno generato tra i cittadini una pesante reazione verso l'organizzazione dell'evento e l'assessore comunale allo sport, Elena Proietti. “Sono rimasta malissimo per le reazioni che ci sono state – spiega Proietti -. Ho, anzi abbiamo, ospitato una manifestazione, tra l'altro organizzata da Rcs, che era stata decisa da mesi. Abbiamo fatto tutto in collaborazione con la questura. Vorrei sottolineare che non è il Comune che controlla la sicurezza. Capisco bene la situazione, con le scuole chiuse e via dicendo, ma abbiamo cercato di organizzare la manifestazione in questione al meglio. Sono rimasta davvero male riguardo alla reazione della città”.

Pioggia di critiche anche dal mondo politico. Lunedì 15 il consigliere comunale di Senso Civico, Alessandro Gentiletti, presenterà, durante il consiglio comunale, un'interrogazione urgente al sindaco; alla giunta; all'assessore allo sport e alle politiche giovanili; e alla polizia municipale per avere delle spiegazioni riguardo agli assembramenti che si sono venuti a creare sabato durante la Tirreno-Adriatico.

“Quanto accaduto sabato – spiega Gentiletti - mi ha lasciato enormemente sorpreso. Per carità, il passaggio della Tirreno Adriatico è un momento importante ed emozionante, però occorre sapere cosa ha fatto il Comune di per evitare gli assembramenti di persone che si sono verificate. In apertura del consiglio comunale presenterò una interrogazione urgente in cui chiederò di conoscere le modalità di organizzazione dell'evento relativo al passaggio della Tirreno-Adriatico in pieno centro, le riunioni svolte, i protocolli adottati, le disposizioni date per controllare l'accesso di persone, il loro conteggio e la loro identificazione ai fini del contenimento della diffusione del contagio pandemico. Chiederò anche quali indicazioni sono state fornite alla polizia municipale per cadenzare e controllare gli accessi; cosa ha fatto e intende fare l'assessorato alle politiche giovanili e sportive per far fronte alla pesante crisi che vivono gli operatori del settore e il disagio che consegue alla limitazione delle attività educative, di socialità e sportive dei più giovani”.