Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Umbria, tornano a salire i ricoveri: altri 5 morti, 270 positivi e 318 guarigioni

  • a
  • a
  • a

Ancora cinque morti in Umbria positivi al Covid 19: due a Marsciano e gli altri a Foligno, Umbertide e Spello. I nuovi casi positivi sono 270, frutto di oltre 3mila tamponi (3.013) e 2.455 test antigienici. Il tasso di positività complessivo è del 4.9%, mentre quelli dei soli molecolari è dell'8,9%. Dall'inizio della pandemia le vittime salgono quindi a 1.152. Gli attualmente positivi continuano a diminuire, anche se lentamente. Il bollettino di oggi, domenica 14 marzo, sottolinea che sono 6.099, nella giornata di sabato erano risultati 6.152, quindi sono appena 53 in meno rispetto a ieri, ma c'è pur sempre una discesa. 

 

 

Complessivamente i casi positivi arrivano a 47.977. Il dato meno positivo è quello relativo ai ricoveri. Sono dieci in più e toccano il numero complessivo di 481. Niente a che vedere con il numero monstre di 556 raggiunto attorno al 20 febbraio. Per quanto riguarda invece le terapie intensive, va registrato un paziente in meno che fa scendere la somma a 79 degenti Continuano a crescere le guarigioni aumentate nelle ultime 24 ore di altri 318 pazienti. Il numero complessivo sale dunque a 40.726. Il dato regionale dell'incidenza è di 174.4 casi ogni 100 mila residenti. La provincia di Terni raggiunge 223, mentre quella di Perugia scende sotto quota cento e si attesta a 91, pur facendo registrare il 377 di Città di Castello, il 224 di Spoleto e il 201 di Foligno. 

 

Solo nell'ultima settimana in Umbria si sono registrati 2.336 guariti.  Nello stesso lasso di tempo gli attualmente positivi sono scesi di 1.064. Venerdì la cabina di regia nazionale ha confermato la fascia arancione, definendo per l’Umbria l’Rt più basso d’Italia (0,82) secondo solo all’indicatore della Provincia autonoma di Bolzano (0,61). Ma il questo caso la rilevazione è fra l’1 e il 7 marzo dato che i numeri che finiscono nel report non sono quelli della settimana immediatamente precedente alla pubblicazione.