Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Foligno, caccia aperta allo scippatore seriale

Susanna Minelli
  • a
  • a
  • a

E' caccia aperta allo scippatore seriale di donne a Foligno. Le forze dell'ordine si stanno concentrando in particolar modo nella visione dei filmati tratti dalle telecamere di videosorveglianza poste vicino ai luoghi in cui sono avvenuti gli episodi di cronaca. Si cercano anche impianti di sorveglianza privati.  In costruzione anche l'identikit dell'uomo che si celerebbe dietro queste azioni. A quanto è stato possibile ricostruire, anche se sulle indagini vige il più stretto riserbo, si tratterebbe di un uomo di alta statura, di corporatura longilinea, vestito quasi sempre di nero e incappucciato proprio per ostacolare la visione di particolari utili al riconoscimento anche grazie all'utilizzo della mascherina.

Un balordo che agisce o a piedi, puntando a donne anziane che difficilmente potrebbero reagire, o in bicicletta facendo perdere le proprie tracce. Sempre secondo fonti investigative si tratterebbe con ogni probabilità di un soggetto del posto e che sa come muoversi soprattutto nelle zone del centro storico dove ha colpito maggiormente. Bottini quasi sempre magri, tranne che nel caso di una delle vittime a cui è riuscito a sfilare la borsa contenente circa 1.500 euro di pensione appena ritirata. Un fatto risalente al primo marzo. Una vicenda particolarmente complessa quella che si sta cercando di risolvere visto che nel raggio di poco più di un mese lo scippatore ha colpito almeno sei volte.

 

L'ultimo episodio è quello avvenuto mercoledì mattina in via Tagliamento dove è stata scippata della borsa un'altra anziana.  Solo il giorno prima dell'episodio di via Tagliamento, altro fatto in via Vinelli, traversa di via Gramsci.   Nel primo caso che ha aperto la sequela di scippi alla fine di gennaio (venne scippata una donna fuori da un centro commerciale) i responsabili vennero subito rintracciati e arrestati, nei restanti sei – quattro dei quali avvenuti nei pressi nella zona tra via XX Settembre e via Gramsci – ancora non è stato individuato il responsabile. Il primo scippo ancora senza un colpevole c’è stato poco prima delle 13 di domenica 7 febbraio tra via XX Settembre e la zona del portico delle Conce. Il secondo, mercoledì 17. Due giorni dopo il terzo sempre nella stessa area.