Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Ornella Vanoni, gli amori con Giorgio Strehler e Gino Paoli: il figlio Cristiano da Lucio Ardenzi | Video

Esplora:

  • a
  • a
  • a

Ornella Vanoni è una delle cantanti più importanti nel panorama della musica italiana. Sarà ospite nella serata finale del festival di Sanremo 2021, in programma sabato 6 marzo, per la conduzione di Amadeus e Fiorello. La Vanoni è anche una delle artiste italiane dalla carriera più longeva: è in attività dal 1956. Con la pubblicazione di circa 112 lavori è considerata tra le maggiori interpreti della musica leggera nazionale. Ornella è nata a Milano il 22 settembre 1934 sotto il segno zodiacale della Vergine.

 

 

Il suo repertorio, grazie ad un timbro di voce fortemente riconoscibile, spazia dalle Canzoni della mala alla bossa nova, passando per il jazz e per la canzone d’autore italiana. Per quanto riguarda la vita privata, il primo amore della Vanoni risale a quando la cantante aveva solo 19 anni. La giovane artista ebbe una storia molto tormentata con il regista Giorgio Strehler. Poi un’altra storia importante della sua vita è stata quella con il collega Gino Paoli, un vero e proprio colpo di fulmine tra loro. Infine, Ornella è stata sposata per tre anni con l’impresario Lucio Ardenzi da cui ha avuto nel 1962 un figlio, Cristiano. Per quanto riguarda i suoi successi sono davvero innumerevoli: ha partecipato a otto edizioni del Festival di Sanremo, raggiungendo il secondo posto nel 1968 con Casa bianca e piazzandosi per ben tre volte al quarto posto: nel 1967 con La musica è finita, nel 1970 con Eternità e nel 1999 con Alberi.

 

 

La Vanoni è anche l’unica donna e il primo artista in assoluto ad aver vinto due Premi Tenco. Le sue canzoni sono indimenticabili e tra queste ci sono alcune perle come L’appuntamento, Senza fine, Io ti darò di più, Insieme a te non ci sto più. Sabato 6 marzo il giusto tributo di Sanremo 2021, per una cantante sempre amata dal pubblico.