Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Vaccino, Umbria da tre giorni prima in Italia per dosi somministrate

  • a
  • a
  • a

L'Umbria da tre giorni è la regione al primo posto in Italia per vaccinazioni. Lo riporta Lorenzo Ruffino data analyst di Human Highway che per You Trend studia e monitora l'andamento della campagna vaccinale in tutta Italia. Nelle giornate di martedì, mercoledì e giovedì l'Umbria è balzata in testa alla classifica delle dosi somministrate ogni 100 abitanti, davanti alla Toscana. L'Umbria in questi tre giorni si è attestata sopra la soglia dello 0,4 con un aumento in particolare delle vaccinazioni AstraZeneca, sempre secondo i dati elaborati da Ruffino. La classifica vede dopo Umbria e Toscana, la provincia di Trento, l'Emilia Romagna e la Puglia. Ultimo posto per la Calabria.

 

 

Proprio nella giornata di ieri la Regione Umbria aveva fatto il punto della situazione tra vaccini somministrati e programmati. Nel dettaglio sono 71.370 le dosi Pfizer arrivate in Umbria, 52.650 sono state utilizzate e 18.720 seconde dosi già programmate; le prossime consegne l’8, il 15 e 22 marzo con 11.700 dosi per ogni giorno di consegna, mentre il 29 marzo è previsto l’arrivo di 12.870 dosi.

Del vaccino Moderna sono state consegnate 8600 dosi, utilizzate 2000, le prime dosi programmate sono 3.300, 3.300 le seconde. L’8 marzo è prevista la consegna di 5800 dosi, il 29 marzo di altre 8.700. Il 50% degli arrivi viene programmato dai medici di base per gli over 80 fragili (3.330 dosi già consegnate, 198 utilizzate), il restante 50% per la seconda dose. Di Astrazeneca sono state ricevute 21.800 dosi, in arrivo per il 10 di marzo altre 11.100 per un totale di 32.900. Dal 27 febbraio al 6 marzo sono in utilizzo 16.209 dosi, altre 16.000 sono programmate dall’8 al 13 di marzo. Le prossime consegne per questo vaccino sono fissate al 13 di marzo con 2.700 dosi, 20 marzo (9.100), 27 marzo (8.300), 3 aprile (12.900).