Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Umbria, i positivi tornano sotto gli 8 mila. Ci sono 216 guariti, altri 11 ricoveri e 6 morti

  • a
  • a
  • a

Sono 79 i nuovi positivi registrati oggi in Umbria. Il dato emerge dalla dashboard regionale in cui quotidianamente vengono registrati i dati della pandemia. Nell'ultima domenica quindi a fronte di un numero contenuto di analisi, come ogni giorno giorno festivo in cui vengono esaminati solo i tamponi fatti per gli accessi in ospedale, sono emersi 79 positivi. Il che vuol dire che l'incidenza dei positivi sui tamponi totali è del 9,1%. Una percentuale che rispetto alle scorse domeniche, quando si era arrivati anche a superare il 20%, restituisce la misura della frenata in atto in Umbria quanto a circolazione del virus. Sempre oggi sono stati registrati altri 216 nuovi guariti, quindi gli attualmente positivi sono 7.998, 143 in meno di ieri. Dal 13 febbraio gli attualmente erano stati sempre sopra gli 8 mila, fino ad arrivare a 8.548 il 21 febbraio. 

 

 

Sono stati invece sei i nuovi decessi registrati che si vanno ad aggiungere agli altri 1.050 da inizio pandemia. Perugia in particolare ha sofferto moltissimo con un tributo alto in termini di vittime Covid. Lo certifica nuovamente anche l'ultimo aggiornamento del Ministero della Salute che monitora l'andamento dei decessi in 32 città italiane, tra cui, appunto Perugia. Il capoluogo umbro, insieme a Bari e Bolzano è l'unico con un incremento. Lo stesso report del ministero parla di "eccesso di mortalità statisticamente significativo". In particolare a Perugia si è avuto un +54% rispetto alla media degli anni scorsi nella stessa settimana di febbraio ( 10-16). 

 

 

Purtroppo il dato relativo ai ricoveri non è altrettanto incoraggiante come quello dei nuovi positivi. Ieri infatti il saldo tra nuovi ingressi, dimissioni e decessi fa segnare un +11 nelle corsie Covid comuni e due persone in più ricoverate nelle terapie intensive.