Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Umbria da lunedì 1 marzo in zona "arancione rinforzato": cosa si può e non si può fare

  • a
  • a
  • a

Coprifuoco alle 21 in tutta la regione e rigide regole da seguire in luoghi pubblici. Tutta l’Umbria entra da domani, lunedì 1 marzo, nella fascia di colore arancione rinforzato, significa che alle restrizioni previste a livello nazionale, se ne aggiungono altre di carattere regionale disposte dalla ordinanza della presidente, Donatella Tesei, che potranno essere prorogate o modificate sia in base al nuovo Dpcm atteso per il 5 marzo che per un eventuale mutamento dele condizioni epidemiologiche. Vediamo in sintesi cosa accade da domani.

Luoghi pubblici Vietata la consumazione di alimenti e bevande all’aperto nei luoghi pubblici e aperti al pubblico per l’intera giornata. Vietato l’acquisto di alimenti e bevande da distributori automatici e lo svolgimento delle attività̀ sportive e ludiche di gruppo nei parchi ed aree verdi. Vietato anche l’utilizzo di aree gioco nei parchi.

Prove Invalsi Oltre alle disposizioni previste per le scuole, è consentita l’attività in presenza per i ragazzi delle superiori (classi quinte) che devono effettuare le prove Invalsi e per gli studenti che devono cimentarsi nelle Olimpiadi della fisica 2021.

Associazioni Sono vietate le attività realizzate in presenza in spazi aperti o in luoghi chiusi da associazioni e circoli ricreativi e culturali, centri di aggregazione sociale, università del tempo libero e della terza età. Sono vietati anche i giochi da tavolo, delle carte, biliardo, bocce effettuati nei centri e circoli sportivi pubblici e privati. Sono, invece, consentite le attività affidate e regolate da formali atti amministrativi adottati da aziende sanitarie, enti pubblici, zone sociali, fondazioni, aziende di servizi alla persona, altri soggetti pubblici, afferenti alla sfera dei servizi socio sanitari, della protezione civile, dei servizi alla persona, dei servizi scolastici-educativi.

Sport Sono sospesi gli eventi e le competizioni relativi agli sport di squadra e di contatto svolti esclusivamente dalle associazioni e società dilettantistiche. Sospeso anche lo svolgimento degli allenamenti e preparazione atletica anche in forma individuale sia al chiuso che in spazi aperti per gli atleti che militano nelle società e nelle associazioni dilettantistiche ed amatoriali degli sport di squadra e di contatto. Infine sospese le sessioni di allenamento e preparazione atletica anche in forma individuale anche per gli atleti non professionisti, limitatamente a quelli le cui attività di gare e competizioni siano temporaneamente sospese in base ai provvedimenti e disposizioni delle rispettive federazioni ed enti di promozione sportiva.

Caccia L’attività venatoria è consentita nel rispetto di tutte le misure anti-contagio. E’ consentito lo spostamento al di fuori del comune di residenza, domicilio o abitazione.