Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid, vaccino: a Perugia la linea telefonica Auser per aiutare gli anziani

Sabrina Busiri Vici
  • a
  • a
  • a

Tempi certi, le probabilità di rivedere presto i nipoti, i familiari e informazioni sugli effetti collaterali. Sono i principali contenuti delle domande che arrivano ai telefoni (075.5005666) di Auser, il servizio di volontariato a Perugia in aiuto degli anziani. A chiedere spiegazioni sono gli anziani alle prese con la prenotazione del vaccino. Auser ha introdotto proprio da giovedì 25 febbraio questo ulteriore servizio per facilitare gli accessi a chi non ha dimestichezza con il digitale. “Il nostro telefono del buongiorno in questi giorni di emergenza totale è stato potenziato e gli operatori sono corsi in aiuto degli ultraottantenni”, spiega la presidente Auser, Franca Gasparri.

“Due persone sono al lavoro - prosegue - Una di loro risponde alle chiamate e l’altra opera sul portale online della Regione per assicurare le prenotazioni a chi ci fa richiesta”. A chiamare sono soprattutto persone sole, prevalentemente donne (il 60%). “La mattina garantiamo l’operatività dalle 9 a mezzogiorno - aggiunge Gasparri - il pomeriggio si concludono le pratiche rimaste aperte”. Auser si rivolge soprattutto alle persone anziane e del territorio di Perugia “ma è evidente che cercheremo di dare una mano a chiunque si rivolgerà a noi” puntualizza la presidente. C'è da ricordare che, sempre in Auser, il Servizio Buongiorno, è attivo già da ottobre 2020. E' nato con l’obiettivo di prevenire e cercare di contrastare l’isolamento sociale proprio delle persone anziane.

“E l’isolamento può anche determinare difficoltà oggettive nell’accedere a un servizio essenziale come la vaccinazione - continua la presidente Franca Gasparri - ecco perché abbiamo pensato insieme ai nostri partner, la Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia e il Comune, di allargare il supporto telefonico anche a questo ambito. Inoltre, se si renderà necessario, come Auser siamo anche pronti ad attivare i nostri mezzi per l'accompagnamento delle persone che hanno difficoltà a spostarsi autonomamente”.