Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Umbria, controlli anti Covid: a Gubbio 27 multe e una denuncia

  • a
  • a
  • a

Umbria, 27 multe e una denuncia penale in 24 giorni. E’ questo il bilancio dei controlli effettuati dalla polizia locale di Gubbio dal primo al 24 febbraio nell’ambito del rispetto delle normative anti Covid.  La media rilevata di situazioni non regolari al giorno è superiore a 1 (1,166). Il capitano Massimo Pannacci ha spiegato che molte delle infrazioni rilevate riguardano il non corretto uso o il non uso delle mascherine.

 

“C’è ancora gente - ha detto l’ufficiale - che tiene la mascherina bassa e in un paio di casi abbiano trovato persone che l’avevano in mano o non ce l’avevano proprio”. Molte altre infrazioni riguardano il mancato rispetto di quanto previsto dalle norme che regolano la merce d’asporto. Entrare in un bar per prendere un caffè è consentito, ma la consumazione deve avvenire fuori dal locale e non sul suolo pubblico. In altre parole si può portare via il caffè che va consumato dentro l’auto o magari, nel caso di merce diversa, a casa, ma non fuori dal locale. Questo comportamento è infatti sanzionato con una multa da 400 euro che si riduce a 280 se pagata entro 5 giorni. La polizia locale ha riferito che è stata trovata aperta un’ attività che invece, visto il regime di zona rossa, doveva rimanere chiusa. Uno straniero di rientro dall’estero avrebbe dovuto osservare un periodo di quarantena e invece è stato trovato in giro per la città. Dai controlli e dal tampone è risultato negativo ma la multa è scattata lo stesso.

 

Una denuncia penale è stata inoltrata alla Procura della Repubblica di Perugia nei confronti di un ottantenne positivo al Covid che in periodo di quarantena è uscito di casa, ha raggiunto in auto la città (abita in periferia) e se ne è andato tranquillamente in giro. I vicini di casa hanno lanciato l’allarme e l’anziano è stato fermato e fatto rientrare a casa.