Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Terni, Daje Gas Trio alla rassegna di spettacoli in streaming Stas (Storie Trasversali di Arti Sospese)

Giorgio Palenga
  • a
  • a
  • a

Anche a Terni e in Umbria sono tutti a casa. Idealmente, perché comunque continuano a lavorare, anche se su progetti diversi, ma in molti casi anche materialmente, perché di pubblici disposti a pagare un biglietto, o sponsor che vogliano promuovere il loro marchio in eventi di piazza o comunque spettacoli, in questo periodo non ce ne possono proprio essere. Parliamo di chi lavora nel e col mondo dello spettacolo e da alcuni professionisti di questo settore è nato un nuovo progetto. Si tratta del regista teatrale Francesco Locci e di un service di spettacoli, la Stas, che hanno dato vita ad un cartellone di undici spettacoli, da uno studio allestito nella sede dello stesso service. Artisti, locali, e non, di vario genere possono così avere un palcoscenico per esibirsi in diretta streaming. Il tutto senza fini di lucro. Gli spettacoli si possono vedere sul canale Youtube “Stas srl”, il giovedì dalle 21,30.

La rassegna di spettacolo si chiama, per l’appunto, S.t.a.s., in questo caso acronimo di “Storie Trasversali di Arti Sospese”. Il primo appuntamento ha visto in scena, giovedì 18 febbraio 2021, lo spettacolo “Nei panni dell’amore – Storie di amori e travestimenti in Shakespeare”, con Cecilia Di Giuli e Elisa Gabrielli. Il prossimo appuntamento è previsto invece per giovedì 25 febbraio 2021 e ad esibirsi sarà il Daje Gas Trio (Pierluigi Bonifazi, chitarra; Riccardo Ciaramellari, tastiere; Alex Gentili, batteria, nella foto). Collabora all’evento Irene Loesch, di Progetto Mandela.

A quanto sottolineano gli organizzatori, "Storie Trasversali di Arti Sospese, nel titolo della rassegna si concentra il senso dello spirito che ha promosso questa iniziativa: intrecciare vari tipi di rappresentazioni artistiche lasciate in sospeso dalle limitazioni imposte dalla pandemia e ridestare in chi guarda l’emozione di sentirsi pubblico. L'obiettivo è dunque quello di far sentire che, pur nei limiti imposti dalla situazione, noi tutti esistiamo e resistiamo e che le emozioni possono circolare ed essere condivise oltre la presenza fisica grazie alle nuove tecnologie che stanno ridisegnando a diversi livelli le forme di comunicazione, dalla didattica ai grandi eventi culturali di tradizione".

"Musica, poesia, letteratura, danza ed altre performance artistiche - proseguono gli organizzatori - sono gli elementi fondanti di questo progetto e, al fine di rendere lo spettatore quanto più partecipe possibile, verranno utilizzate piattaforme social, attraverso le quali chiunque potrà interagire con gli artisti che si esibiranno".

I successivi eventi in programma sono: lunedì 8 marzo 2021, ore 21:30, “TipoStereo”, reading accompagnato da musica appropriata su vecchie e nuove parole di una società liberata, di Elena Marrone, con Elena Marrone e l'accompagnamento di Maria Luna Cipolla alla chitarra. Presentato da Teatro Sotterraneo; giovedì 18 marzo 2021, sempre alle 21:30, “San Patrizio. Storia e leggenda di un santo druido” - Il racconto della vita del santo che conquistò la Britannia. Presentato da Kosmos.