Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Amelia, furto all'Eurospin: i ladri fanno saltare la cassaforte e fuggono col bottino

Cesare Antonini
  • a
  • a
  • a

Un furto è stato messo a segno nella notte tra domenica 21 e lunedì 22 febbraio 2021 al supermercato Eurospin di Amelia, in provincia di Terni. La tecnica usata dai malviventi è simile a quella utilizzata per colpi dello stesso genere, ovvero gas acetilene per far saltare la cassaforte all'interno. Questa volta il bottino è stato piuttosto pingue, ovvero di circa 35 mila euro.  A subire questo furto è stato l'esercizio commerciale che si trova in via Roma, poco dopo le famose “colonne”, alle porte della città. Il blitz è stato compiuto intorno alle 2 di notte .

Secondo le primissime risultanze investigative, la banda era composta da tre elementi che sono arrivati in loco con una station wagon Audi di colore nero. Per entrare nel supermercato i banditi hanno forzato una porta laterale dell'attività e sono entrati dentro, andando probabilmente spediti verso la cassaforte dove, ogni tanto, i titolari lasciano del denaro contante. L’azione è stata rapidissima.

I ladri tenevano d'occhio le attività del punto vendita? Tutto è al vaglio dei carabinieri del comando provinciale di Terni, intervenuti sul posto col Nucleo Radiomobile di Amelia. Fatto sta che, una volta dentro, i ladri hanno usato il gas acetilene che serve per saturare gli spazi delle casseforti dove la sostanza può entrare fino a causare un'esplosione che fa saltare il sistema di sicurezza bypassando qualsiasi sistema di sicurezza. Il rischio è che si scateni un incendio con le fiamme che possono danneggiare i denari conservati nella cassaforte e danneggiare la struttura derubata.

Ma per i ladri è andato tutto liscio e anche se il bottino è ancora in via di quantificazione in maniera precisa, l’ammontare del furto dovrebbe aggirarsi, come detto, sui 35 mila euro circa. I supermercati lavorano tutti i giorni della settimana ad orario continuato dall'inizio della pandemia e può capitare che del cash non venga depositato negli istituti di credito collegati. Gli ignoti avrebbero fatto perdere le proprie tracce ma gli investigatori lavorano sul luogo del furto e qualche elemento in più potrebbe uscire fuori.