Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Spoleto, arriva dalla Campania per rubare in tre appartamenti: arrestato

  • a
  • a
  • a

Ruba in tre appartamenti a Spoleto poi scappa ai carabinieri, ma viene inseguito e preso. Un sessantenne residente in Campania è stato arrestato dai militari di Spoleto e Todi, oltreché sanzionato per aver violato le misure di contenimento del Covid 1. L'uomo è comparso lunedì 22 febbraio davanti al gip del tribunale di Spoleto, che ha convalidato il fermo e concesso gli arresti domiciliari dopo tre notti in carcere.   All'interno di almeno due delle abitazioni, il sessantenne ha trovato una cospicua quantità di monete d'oro e anche di argento di diverse nazionalità, oltreché numerosi oggetti preziosi, che non erano custoditi all'interno di cassaforte, così come riferito dall'Arma. L'uomo quindi ha ripulito le abitazioni ed è risalito in auto, riuscendo ad allontanarsi da Spoleto di una quarantina di chilometri, ossia quelli che separano la città dal comprensorio Tuderte. 

 


Qui i militari del maggiore Luigi Salvati Tanagro erano impegnati in un controllo stradale anti Covid 19 e quando hanno visto transitare il veicolo hanno alzato invano la paletta. Il ladro, infatti, non si è fermato all'alt ed è scappato a tutta velocità verso la E45, innescando l'inseguimento dei militari.

 

Nel giro di alcuni chilometri il sessantenne è stato fermato e bloccato, mentre dalla perquisizione dell'automobile sono spuntate le monete d'oro, gli orologi e gli altri oggetti preziosi di cui non ha saputo giustificare la provenienza. Gli accertamenti successivi, compiuti insieme ai carabinieri di Spoleto del capitano Aniello Falco, hanno permesso la mattina seguente di ricondurre i valori sequestrati ai tre furti compiuti in altrettanti appartamenti di Spoleto. Con un ulteriori indagini è stato accertato che a compiere i colpi era stato lo stesso sessantenne e nell'immediatezza è stato sottoposto a fermo come indiziato di delitto per furto in abitazione.