Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Terni, festa per i 79 anni di matrimonio di Alba e Felice: hanno sconfitto anche il Covid

Simona Maggi
  • a
  • a
  • a

Sono 79 gli anni di matrimonio festeggiati il 15 febbraio da Alba Taddei e Felice Amadei, rispettivamente 98 e 99 anni. Una grande festa nella residenza protetta di Collerolletta, a Terni, in cui vivono dal 2017. Sia Alba che Felice hanno superato e sconfitto il Covid. Felice è stato anche ricoverato in ospedale, ma lui è stato più forte del nemico.

Per festeggiare questa lunga unione hanno preso parte ad una funzione religiosa celebrata - a distanza, con l'altare collocato fuori dalla loro stanza - da don Luca Andreani, parroco della di Santa Maria del Rivo. A causa delle restrizioni anti-contagio i parenti di Felice e Alba non hanno potuto essere presenti ai festeggiamenti come negli anni passati, ma alla coppia non è mancato l'affetto degli altri ospiti e del personale della struttura. Una gioia grande per tutti questi anni insieme.

“Era il 15 febbraio del 1942 – spiega il genero, Vittorio Grechi – quando i miei suoceri si sono sposati (nella foto in alto la coppia oggi e il giorno del matrimonio ndr). Lei aveva 18 anni e lui 19, entrambi vivevano ad Aguzzo di Stroncone, dove hanno continuato a vivere fino a 4 anni fa prima di andare alla residenza protetta. Mi hanno raccontato che il giorno del matrimonio il nonno di Alba vide che nevicava e per non far rovinare le scarpe alla nipote spalò lui la neve nel viottolo che conduceva alla chiesa. Alba e Felice sono cresciuti insieme, hanno frequentato la stessa scuola elementare e poi si sono innamorati. Mio suocero a 16 anni andava a lavorare a Terni come manovale e partiva alle 4 del mattino da Aguzzo perché lo caricava sulla canna della bicicletta uno che lavorava in città. Poi riuscì ad entrare a lavorare all'acciaieria e mia suocera in ospedale in lavanderia dove ricuciva anche i camici dei medici e infermieri. Mio suocero poi ha ricoperto il ruolo di consigliere e assessore al Comune di Stroncone, presidente della Comunità montana, segretario nazionale della Uilm, segretario provinciale del partito Repubblicano. La famiglia per lui veniva sempre prima di tutto e a qualsiasi incontro fuori regione per lavoro si portava sempre la sua Alba”.

L'amore in tutti questi anni non è mai venuto meno. Durante i festeggiamenti del 79esimo anniversario di matrimonio Alba ha intonato la canzone "O surdato 'nnammurato” chiedendo al marito: “Mi vuoi ancora bene?”. “Una grande gioia ed emozione - spiega Loretta Tenerini, caposala delle residenza protetta di Collerolletta – vederli mano nella mano il giorno del loro anniversario di matrimonio. Un grande messaggio d'amore per tutti”. Alba e Felice sono due persone forti hanno vissuto momenti felici e brutti quando 4 anni fa hanno perso la loro unica figlia. Ma si sono fatti forza con il loro grande amore. "Alba e Felice - conclude Sandro Corsi, presidente di Salus Umbria Terni, che gestisce la residenza - sono un segno di speranza per tutti noi in questo momento difficile di pandemia".