Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Frecciarossa, da giovedì nuovo orario: fermata a Terontola. Melasecche soddisfatto, Italia Nostra polemizza

  • a
  • a
  • a

Giovedì 18 febbraio il Frecciarossa che parte da Perugia alle 5,24, si fermerà alle 5,54 a Terontola (nel comune di Cortona in Toscana) per ripartire esattamente alle 5,56. “Due minuti molto importanti – afferma l’assessore regionale ai trasporti Enrico Melasecche - che segnano la differenza rispetto ai tre anni di inutili richieste in una battaglia che da sei mesi ha visto impegnata la giunta Tesei, con alcuni parlamentari e consiglieri regionali di Umbria e Toscana che ci sono stati vicini e che ringrazio, a favore delle popolazioni del Trasimeno ma anche di quelle della Val di Chiana, con il Comune di Cortona capofila”.

Le prenotazioni on line sono aperte per cui i viaggiatori interessati possono già acquistare i biglietti. Il Freccia Rossa percorre le tratta Perugia-Milano in 3 ore e 24 minuti, a Milano Rogoredo arriva alle ore 8,48, a Milano Centrale alle 9 e a Torino alle 9,59. Da qui riparte alle 17,58 per giungere a Terontola alle 21,52 e a Perugia alle 22,30. “Aumenta così anche il numero dei potenziali viaggiatori che contribuiranno con il proprio biglietto a sostenere l’impegno della Regione Umbria e della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia. Un impegno economico – sottolinea Melasecche - che peraltro siamo riusciti a ridurre rispetto al contratto iniziale”.

Ma la scelta non sembra convincere tutti. Italia Nostra si chiede perché non far arretrare “il Freccia perugino su Assisi e Foligno, meglio ancora su Spoleto e Terni, invece di far arrivare a Fontivegge questi umbri con altri mezzi - fanno sapere dall’associazione - Trenitalia potrebbe istituire finalmente un treno veloce corrispondente al nostro territorio umbro, cioè che di mattino presto parta da Torino/Milano un Frecciarossa verso Perugia /Umbria e ritorno serale”. Quanto ai costi per le casse umbre, Italia Nostra ricorda che finora l’Umbria ha pagato il Frecciarossa 33 euro a km, mentre il Freccia di Potenza costa alla Basilicata solo 17 euro/km e il Freccia di Sibari costa alla Calabria solo 8 euro al km.