Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Umbria, morto per Covid l'Imam di Perugia. La comunità islamica in lutto

  • a
  • a
  • a

E' morto per Covid alle 19.40 di sabato 13 febbraio l’Imam di Perugia Abdel Qader Mohamad, aveva 72 anni. L’Imam era stato ricoverato nel reparto di terapia intensiva dell'ospedale Santa Maria della Misericordia lo scorso 29 gennaio perché affetto da una polmonite interstiziale che si era aggravata negli ultimi giorni nonostante tutte le terapie mediche e supporti intensivi messi in atto. Numerose le attestazioni di cordoglio giunte alla famiglia dell'Imam e all'intera comunità islamica. 

 

 

“Apprendiamo con profonda tristezza la notizia della scomparsa dell’Imam di Perugia Abdel Qader Mohamad", ha detto il sindaco Andrea Romizi che, a nome dell’amministrazione e dell’intera città di Perugia, ha voluto esprimere il proprio cordoglio per la scomparsa dell’Imam.

“Siamo vicini alla famiglia e a tutta la comunità islamica della città -ha detto Romizi- a cui ci stringiamo in questo momento di dolore.”

Qader, laureato in Medicina alla Sapienza di Roma, cittadino italiano di origine palestinese, è stato Imam del Centro islamico culturale di Perugia e dell’Umbria e della moschea di Colle Val d’Elsa.  

 

L'Imam, che ha sempre avuto con la città e il Comune di Perugia un rapporto di amicizia e collaborazione, a inizio emergenza Covid aveva  voluto rivolgere un ringraziamento speciale a tutti i sanitari: “Una grande ammirazione e ringraziamento ai medici e ai paramedici in tutti gli ospedali italiani e i centri sanitari, che hanno dimostrato un eccellente lavoro”, 

A dare notizia del ricovero dell'Imam all'ospedale di Perugia era stata la figlia Sumaya Abdel Qader, consigliera comunale a Milano.