Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Umbria Covid, via alle prenotazioni per i vaccini. L'assessore Coletto: "Pochi da Roma, pronti a comprarceli"

  • a
  • a
  • a

"I vaccini sono pochi, è questo il vero problema”. E’ stato l’assessore Luca Coletto, nel corso della conferenza settimanale di aggiornamento sulla situazione della pandemia in Umbria, a sollevare il caso delle dosi che scarseggiano. “Ne abbiamo a disposizione 9mila per 80mila anziani ultraottantenni - ha evidenziato l’assessore - Pensare di recuperare i vaccini al di fuori di quella che è la gestione governativa, come stanno facendo altre regioni, potrebbe essere una soluzione. Vediamo quello che il mercato ci offre”. Coletto ha parlato di una situazione molto complicata da gestire. “In una pandemia è indispensabile agire con rapidità - ha aggiunto - se il sistema attuale è inefficiente noi cercheremo di renderlo efficiente”. Anche perché al momento non sono arrivate risposte sulle 50mila dosi in più per l’Umbria che sono state richieste dalla presidente Donatella Tesei al commissario Domenico Arcuri. “Comunque sia - ha detto l’assessore - dalla prossima settimana inizieremo a vaccinare gli over 80 e vorrei precisare che gli anziani che non possono muoversi saranno vaccinati a casa dai medici di medicina generale, che sono disponibili a farlo da subito, anche se manca ancora un accordo nazionale”.

 

 

Il commissario per l’emergeza Covid, Massimo D’Angelo, ha reso noto nel dettaglio il piano vaccinale per gli ultraottantenni. Oggi il via alle prenotazioni. “Partiamo con la prenotazione della classe 1940 e dei nati a gennaio 1941 in quanto sono gli ultra 80 che possono accedere ai punti vaccinali e che hanno più possibilità di muoversi - ha spiegato D’Angelo - Inoltre, si tratta dei cittadini maggiormente mobili e di conseguenza più a rischio contagiosità”. La decisione aveva creato polemiche da parte degli anziani al momento esclusi. Intanto, in base alle dosi disponibili, sono state programmate le due settimane dal 15 al 27 febbraio. Tutti i cittadini interessati (classe 1940 e gennaio 1941) troveranno posto nelle agende per cui non è necessario fare la corsa alla prenotazione. A partire dalla settimana dal 22 al 27 febbraio i medici di medicina generale potranno iniziare a vaccinare gli anziani a domicilio utilizzando il vaccino Moderna. A partire dal 25 febbraio sarà possibile prenotare per tutte le classi di età over 80.

 

 

 

Gli appuntamenti saranno organizzati in modo che tutte le classi di età, a partire dai nati da febbraio a dicembre 1941 e dal 1939 indietro, potranno essere prenotate nelle settimane a seguire. Il cittadino avrà a disposizione due modalità per effettuare la prenotazione. Si potrà scegliere di prenotarsi attraverso il portale web (al link https://vaccinocovid.regione.umbria.it), oppure nelle farmacie. Istituito anche un numero verde (800.192.835), attivo dalle 8 alle 20, 7 giorni su 7, per fornire assistenza ai cittadini proprio per supportarli in caso di difficoltà e per garantire, se dovesse essere necessario, anche lo spostamento della prenotazione. Per prenotare dal portale web sarà sufficiente disporre del codice fiscale e del numero di cellulare.