Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Gubbio, la storia della piccola Sara Mariucci raccontata in un libro

  • a
  • a
  • a

La storia della piccola Sara Mariucci, la bimba salita in cielo il 5 agosto 2006 a poco più di 3 anni, folgorata mentre stava giocando su una giostra durante le vacanze al mare in Calabria con mamma Anna e papà Michele, ora è raccontata in un libro. Edito Velar e da Edizioni Messaggero Padova con il titolo “La grande storia della piccola Sara Mariucci e di Mamma Morena”. È stato scritto da Enrico Solinas, giudice laico presso il Tribunale ecclesiastico interdiocesano umbro e postulatore di alcune cause di canonizzazione come quella del noto chirurgo perugino Vittorio Trancanelli.

La sera prima di morire, Sara raccontò alla mamma una storia nella quale era protagonista un’altra mamma buonissima dai capelli blu e dagli occhi castani: “Mamma Morena”. Anna allora le fece una domanda: “Lasceresti mamma Anna per andare con Mamma Morena?”. La bimba rispose: “Siiii”. Il giorno dopo, il 5 agosto, fu folgorata da una scossa elettrica. L’8 agosto il papà Michele, scoprì che Mamma Morena è la Vergine Maria protettrice della Bolivia, la cui statua si trova nel santuario di Copacabana, sul Lago Titicaca in Bolivia. La sua festa ricorre proprio il 5 agosto. Dal giorno di quella scoperta la storia di Sara Mariucci ha iniziato a portare tanta speranza nei sofferenti, in chi ha paura e in chi ha perso la fede, e la sua tomba della bimba San Martino in Colle è mèta di continue visite da parte di persone alla ricerca di Dio, da ogni luogo d’Italia e del mondo.

Un continuo pellegrinaggio con molte persone che si fermano a pregare sulla sua tomba posta all’interno di una cappella accanto alla piccola chiesa della frazione eugubina. Sono inoltre emersi negli anni alcuni fatti straordinari verificatisi a persone che si erano recate a pregare sul luogo nel quale è sepolta la bambina.