Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Narni e Amelia, si firma l'accordo di programma per la realizzazione dell'ospedale in località Cammartana

  • a
  • a
  • a

Il nuovo accordo di programma per la realizzazione dell’ospedale comprensoriale di Narni-Amelia, da realizzare in località Cammartana, verrà siglato nelle prossime ore, comunque entro lunedì 8 febbraio 2021, dalla presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei, dal direttore generale della Usl Umbria 2, Massimo De Fino, dal presidente della Provincia di Terni, Giampiero Lattanzi, e dai sindaci di Narni e Amelia, Francesco De Rebotti e Laura Pernazza.

L’intesa è arrivata mercoledì 3 febbraio 2021  ed già stata passata al vaglio degli enti coinvolti, con grande soddisfazione, soprattutto dei due primi cittadini che hanno confermato che i lavori inizieranno nel 2021 e termineranno nel 2026, regalando in cinque anni al territorio l’atteso nosocomio. I posti letto saranno 140: 60 per gli acuti ordinari, 55 per la riabilitazione, 20 per l’ospedale di comunità, 5 per la terapia intensiva. A questi si aggiungeranno 4 posti per l’osservazione breve intensiva del pronto soccorso, 14 per la dialisi ambulatoriale e 16 posti letto tecnici. Il costo complessivo del nuovo ospedale è di 84.502.728,97 euro.

“Sono molto soddisfatto – ha spiegato il sindaco di Narni, De Rebotti – perché come avevo richiesto l’opera è stata inserita nel Recovery Plan, cogliendo un’occasione importante per il territorio. Il progetto esecutivo presentato è un grande patrimonio per la Regione, un risultato del passato al quale siamo arrivati dopo un lungo e faticoso percorso condiviso, che arriva da lontano. Il Comune di Narni sia dal punto di vista tecnico che istituzionale ha sempre lavorato in maniera puntuale, lungo il percorso per la realizzazione dell’ospedale. Oggi finalmente sembra che tutto stia diventando realtà e l’inserimento del progetto nel Recovery ci dà una garanzia in più, soprattutto sui tempi di realizzazione che dovranno essere tassativamente rispettati. Mi preme sottolineare, infine – ha concluso il primo cittadino narnese – che incalzeremo la Regione affinché presenti a breve anche un progetto riguardante la viabilità dell’area nella quale sorgerà il nuovo ospedale, perché occorre essere operativi sotto questo punto di vista a partire dall’apertura del cantiere”.

Soddisfatta anche Laura Pernazza: “Sono molto contenta e accolgo con grande soddisfazione l’accordo di programma che ci permetterà di avere entro il 2026, se tutto andrà come previsto, il nuovo ospedale di Cammartana. Il fatto che il progetto è stato inserito nel Recovery ci fornisce ancora più sicurezze sul rispetto dei tempi previsti per la realizzazione. Come ha detto il mio ‘collega’ De Rebotti, vigileremo affinché si pensi da subito a realizzare un progetto relativo alla viabilità che è strettamente legato alla costruzione del nosocomio. Bisognerà partire già con il cantiere perché il traffico cambierà radicalmente nell’area e bisogna intervenire”.