Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Città di Castello, compie 100 anni e il sindaco le regala la Costituzione

Felice Fedeli
  • a
  • a
  • a

Una copia della Costituzione per festeggiare i 100 anni di vita della signora Ersilia Redi. Dove? A Città di Castello. E’ l’omaggio del sindaco Luciano Bacchetta e della comunità tifernate per il traguardo importante e significativo per tutti, e per la sua famiglia in particolare, quello  raggiunto dalla signora Ersilia classe 1921 (è nata il 2 febbraio di un secolo fa), festeggiata come si conviene in queste occasioni eccezionali, alla presenza del primo cittadino, insieme ai nipoti, Cristiano, Nicolò e Riccardo Augusto Marchetti (già consigliere comunale ed ora deputato della Lega) al pronipote Pietro e alla nuora Patrizia Patriarchi.

 

“Un esempio di vita, orgoglio per la sua famiglia, la comunità locale, Ersilia come tutti i nostri anziani e coloro che hanno avuto la fortuna di raggiungere o superare la soglia del secolo di esistenza, rappresentano una vera e propria risorsa da difendere per quello che sono stati ed hanno fatto in termini di raggiungimento di ideali e valori che sono le colonne portanti della nostra democrazia. La mia presenza con la Costituzione in omaggio vuol testimoniare proprio questo senso di orgoglio e riconoscenza. Auguri nonna Ersilia”, ha dichiarato il sindaco Luciano Bacchetta nel corso del breve ma commovente incontro.

 

Quella di Ersilia, come hanno raccontato i nipoti e familiari è la storia di una donna forte, determinata, che ha vissuto tra lavoro e famiglia, sfidando anche la tragedia della guerra della minaccia nazista. Quando nel luglio 1944, a Pian di Brusci, i tedeschi in ritirata presero in ostaggio alcuni contadini della zona uccidendone nove, il marito di Ersilia, Pietro Marchetti, intervenne per portare in salvo un giovane della famiglia Sorbi, ferito ma ancora in vita. Ersilia è entrata a far parte del “ristretto” ed esclusivo novero di ultracentenari tifernati: 15 in totale, 4 maschi ed 11 femmine “capitanato” da Luisa Zappitelli, 109 anni.