Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Umbria, lotto: l'identikit del fortunato vincitore di Spoleto. Un super cartello al bar Kiss

Filippo Partenzi
  • a
  • a
  • a

Grande fermento a Spoleto dopo la vittoria, da parte di uno sconosciuto giocatore, di 612 mila euro al Lotto. A dimostrarlo sono le tante telefonate di amici e curiosi ricevute dal titolare del bar Kiss di San Giovanni di Baiano, dove è stato giocato il fortunato biglietto da tre euro con i numeri 26, 27, 28, 66 e 68 usciti sulla ruota di Roma. “La notizia, già nota a livello locale, si è sparsa ancor di più non appena è stata rilanciata dal sito del Corriere - spiega Leopoldo Falchetti insieme alla moglie Eleonora Pietrolati - Una mia amica di Perugia, ad esempio, dopo aver letto l’articolo pubblicato venerdì pomeriggio online mi ha chiamato subito per rallegrarsi e farmi i complimenti per quanto accaduto. La vicenda ha quindi avuto un’ampia risonanza”.

Del resto non capita tutti i giorni che nel bar di un piccolo centro si vinca più di mezzo milione. I clienti vogliono provare a ricostruire l’identikit della persona baciata dalla Dea Bendata che avrà tempo fino al 29 marzo per riscattare il premio. “Qualcuno addirittura - raccontano i due - in maniera scherzosa si è presentato come il vincitore, chiedendo di riscuotere la somma. Anche su Facebook in molti ne stanno parlando”. Il bar è uno dei principali luoghi di aggregazione sociale e giovanile della popolosa frazione e ha provveduto a festeggiare nel migliore dei modi: all’ingresso è stata infatti affissa una gigantografia del tagliando vincente con la scritta Al Kiss si vince.

“Una vincita del genere non l’avevamo mai registrata prima”, commentano i titolari. Nelle tasche del giocatore finiranno 563.454 mila euro, considerato che agli importi superiori ai 500 euro va applicata una tassazione del 12%. “Tramite una lettera che abbiamo trovato sotto la serranda - raccontano i titolari - il fortunato giocatore ci ha voluto far sapere che con questa somma riuscirà finalmente a risolvere tutti i suoi problemi promettendoci che, in un prossimo futuro, si ricorderà anche di noi”. Il fortunato evento fa coppia con quello avvenuto il 5 agosto 2020, quando nella tabaccheria-edicola della stazione ferroviaria di piazzale Giovanni Polvani una donna di mezza età aveva acquistato un biglietto del gratta e vinci CentoX da 20 euro, che è poi valso una vincita di un milione di euro.