Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Terni: via del Tribunale, finiti i lavori alla pavimentazione. La proposta: "Diventi solo pedonale"

Simona Maggi
  • a
  • a
  • a

A Terni sono stati completati con alcuni giorni di anticipo i lavori di recupero della pavimentazione pregiata di via del Tribunale.  Un vero e proprio salotto al centro della città.

Alcuni commercianti della zona, dopo tre settimane in cui c'è stato il blocco del traffico per la realizzazione dei lavori, e quindi niente passaggio o sosta selvaggia delle auto, propongono di far diventare l'area solo pedonale per ospitare spettacoli ed eventi a cielo aperto. Ma c’è anche chi è contrario alla chiusura.

“Ci siamo battuti, anche con la collaborazione di altri commercianti, affinché la pavimentazione di via del Tribunale venisse rifatta – spiega Emiliano Angelelli, del Mishima – perché è accaduto che, a causa del manto sconnesso, alcune persone sono cadute. Siamo contenti che siano stati fatti i lavori, ma questo angolo della città andrebbe ulteriormente riqualificato. Sarebbe importante che l’area diventasse tutta pedonale in maniera tale da non permettere i parcheggi, alcune volte selvaggi. Con l'architetto che ci ha ristrutturato il locale stiamo studiando una possibile idea per un'ulteriore riqualificazione da proporre al Comune”.

Una zona signorile con dei bei palazzi storici che fanno di quest'area un vero gioielli della città, se non fosse che le auto e i furgoni non vanno di certo a velocità moderata. “Era bello – dice Betti Oliva, dell'omonimo negozio – vedere in questi giorni il passeggio delle persone che non dovevano spostarsi al passaggio delle auto. Sarei favorevole all'istituzione della zona pedonale con una segnaletica adeguata”.

Le fa eco Angela Sabatucci di “Parrucchiera a palazzo”, favorevole alla chiusura. Due le voci fuori del coro che invece dicono no alla chiusura della via: Laura Paradisi, del negozio di abbigliamento L'aura, e Tatiana Puglia, del negozio di abbigliamento Giota: “Già la situazione è difficile – spiegano - a causa della pandemia. In questi giorni di chiusura per i lavori le persone sono state ancora di meno. Siamo favorevoli all'organizzazione di eventi, ma no alla chiusura totale”.

Anche il consigliere comunale M5s, Federico Pasculli evidenzia che l'area, libera da auto in sosta, potrebbe ospitare mercatini ad hoc e concerti all'aperto con la collaborazione del poco distante Briccialdi. “Ci sono degli angoli di città – sottolinea l'assessore comunale ai lavori pubblici, Benedetta Salvati – che devono essere necessariamente recuperati. L'attrattività del centro storico e delle attività che in esso insistono passa anche dal recupero del decoro e dalla valorizzazione di quanto di bello la nostra città ci può offrire”.