Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Terni, truffatori chiedono soldi porta a porta spacciandosi per l'associazione "I Pagliacci"

  • a
  • a
  • a

L'associazione ‘I Pagliacci’ di Terni non raccoglie soldi porta a porta”. A ribadirlo è il presidente della meritevole associazione di volontariato, Alessandro Rossi, dopo che negli ultimi giorni è stata segnalata una serie di tentativi di vere e proprie truffe da parte di sedicenti appartenenti all’associazione che hanno chiesto soldi, suonando porta a porta. Ma nulla avevano a che vedere con la stessa associazione.

I fatti accaduti non sono casi isolati - spiega Rossi - ma ormai con fare ciclico si ripetono, a Terni ma anche in molte zone limitrofe della nostra provincia. Le telefonate e i messaggi si sono susseguiti per tutto il pomeriggio di venerdì 29 gennaio 2021, ognuna di loro diceva la stessa cosa: 'Sono passate delle persone a chiedere offerte per i Pagliacci'. L’associazione non raccoglie fondi tramite il porta a porta, nessuno di noi bussa alle porte, va nei negozi, si reca nelle aziende, ferma le persone per strada, sono cose che non faremo mai, abbiamo un sito internet istituzionale (www.ipagliacci.org), due pagine Facebook dove poter controllare le nostre iniziative, per raccogliere fondi c’è un conto corrente apposito che si può trovare all’interno del sito, tra l’altro le donazioni si possono detrarre, abbiamo una sede operativa dove in alcuni giorni sono presenti i nostri volontari, tutto il resto non ci appartiene”.

“Sono davvero dispiaciuto, anche se la nostra associazione non ha colpe – prosegue Rossi – però tutto questo lascia un senso di profonda amarezza e tristezza. Tutti i nostri concittadini sono consapevoli delle nostre qualità e del lavoro che stiamo svolgendo,  proprio per questo non ci fermeremo ribadendo con fermezza la nostra voglia di aiutare chi è in difficoltà, continueremo a farlo grazie al contributo dei tanti sostenitori. Avete dimostrato un grande senso di vicinanza nei nostri confronti, aiutandoci a contrastare questo fenomeno negativo, ma anche ringraziandoci per tutto l’impegno che abbiamo messo in campo in questi anni”.