Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Trevi, recuperati 1,3 chili di cocaina. Era stata nascosta nel bosco

  • a
  • a
  • a

Recuperati 1,3 chili di cocaina in una zona boschiva dal personale del Commissariato di Polizia di Spoleto a Trevi. Come detto all’interno di una zona boschiva c'erano due grossi involucri contenenti, 1,3 chilogrammi di cocaina.

 

Il recupero dell’ingente quantitativo di stupefacente è stato reso possibile grazie al senso civico di un residente, il quale, nei giorni immediatamente precedenti, aveva notato alcuni movimenti sospetti da parte di alcune persone che non conosceva e che di sicuro però non appartenevano agli abitanti della zona. Per questo il cittadino ha deciso di segnalare la situazione e gli agenti del Commissariato sono subito andati a verificare di cosa effettivamente si trattasse. 

L’iniziativa ha prodotto i risultati sperati. Gli agenti, dopo una attenta ma veloce perlustrazione, hanno rinvenuto, in prossimità di due alberi, un paio di involucri in cellophane coperti da uno strato superficiale di terreno. Non è da escludere che le forti piogge degli ultimi giorni abbiano contribuito a far quasi affiorare questi due involucri, rendendone di sicuro più facile il recupero. 

 

In ogni caso, una volta analizzato il contenuto gli agenti del Commissariato spoletino hanno potuto confermare che si trattava di oltre 1,3 chili di sostanza stupefacente del tipo cocaina, procedendo al relativo sequestro.  Sono in corso accertamenti per individuare le persone responsabili dell’occultamento della sostanza. Naturalmente un tema di riflessione e indagine è a chi era destinato questo ingente quantitativo e, soprattutto, chi tirava le file dell'operazione. Il commissariato, sottolinea con piacere, come la collaborazione dei cittadini è fondamentale. A volte basta poco per mettere le forze dell'ordine sulle tracce di chi non rispetta la legge. E non solo per questione di droga. Del resto anche di recente, proprio a Spoleto, si è verificata una forma di collaborazione analoga a quella di Trevi. Esempi non sporadici, dunque. Anzi un modo di fare che sta prendendo sempre più piede tra i cittadini.