Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Umbria, ancora in gravi condizioni la ragazza di 21 anni di Foligno ricoverata all'ospedale di Ancona. Sospetti su un batterio

L'ospedale di Torrette di Ancona

  • a
  • a
  • a

E' ancora ricoverata in condizioni considerate critiche la ragazza di 21 anni di Foligno che nel pomeriggio di mercoledì 27 gennaio è stata trasferita d'urgenza in elisoccorso dall’ospedale San Giovanni Battista al Torrette Riuniti di Ancona. La giovane è attualmente ricoverata presso la Sod Anestesia e rianimazione dei trapianti e chirurgia maggiore dell'Azienda ospedaliera e universitaria degli ospedali riuniti del capoluogo marchigiano. Alla ragazza, come è stato confermato da Usl Umbria 2, è stata diagnosticata un’insufficienza epatica acuta che ha compromesso in maniera grave il funzionamento del fegato.

Dopo le cure ricevute dagli specialisti del Pronto soccorso e della Rianimazione della struttura ospedaliera di Foligno, per la ventunenne i sanitari hanno deciso di organizzare il trasferimento al Torrette di Ancona che dispone di un centro specializzato proprio nelle cure del fegato. La prima ipotesi sulle cause del grave problema fisico resta quella legata a un’intossicazione alimentare dovuta al consumo di cibo da asporto che la giovane avrebbe ordinato in un ristorante della zona proprio poco prima di sentirsi male. Ma, per quanto si apprende fino ad ora, non risultano denunce o indagini da parte di Usl e Nas nei confronti di alcun ristorante della città di Foligno

Stando ad una prima ricostruzione dell'episodio, pare che la grave insufficienza epatica acuta sia stata provocata da un batterio di cui sono portatori alcuni animali che avrebbe causato una forma di leptospirosi che ha colpito in maniera particolare proprio il fegato. Ignota ancora la modalità con cui la giovane sarebbe venuta a contatto con il batterio. Infatti saranno gli approfondimenti del reparto prevenzione della Usl Umbria 2 a fare chiarezza su quanto accaduto. Le prossime ore saranno decisive per una nuova valutazione sulle condizioni della ragazza, ma anche per cercare di comprendere con sicurezza quali sono state le cause del grave malore che ha accusato.