Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Umbria, l'imprenditore Giorgio Mencaroni presidente della Camera di commercio

  • a
  • a
  • a

Si è insediato il consiglio camerale della nuova Camera di commercio dell’Umbria: 33 i componenti la cui nomina è stata decretata dalla giunta regionale dell’Umbria, con atto presidenziale sottoscritto il 13 gennaio 2021. Eletto presidente Giorgio Mencaroni. Espressione delle associazioni imprenditoriali e di categoria i membri del consiglio rappresentano tutti i settori di attività economica, agricoltura, artigianato, industria, commercio, turismo, trasporti, la cooperazione. Siedono in consiglio anche i rappresentanti di altre componenti della società civile: il mondo del credito, le organizzazioni sindacali, le rappresentanze dei consumatori, le libere professioni.

 

 

“Quella di oggi è una giornata importante, che segna l’inizio di una nuova esperienza istituzionale, che fonde nella Camera di commercio dell’Umbria le storie di due enti camerali dalla vita secolare: la Camera di commercio di Perugia e quella di Terni. La Camera di commercio dell’Umbria nasce con gambe forti – ha detto Mencaroni - Oggi, la platea a cui ci rivolgiamo ha una consistenza di oltre 90mila imprese: 94.202 le imprese registrate di cui 72.247 in provincia di Perugia e 21.955 in provincia di Terni”. “La fisionomia del tessuto imprenditoriale - ha aggiunto - è connotata da una maggioranza di ditte individuali (51,27%). La fiducia che mi è stata accordata dai membri del consiglio mi onora, e sono consapevole di assumermi un carico di responsabilità molto pesante. Massimo impegno e trasparenza assoluta, queste saranno le parole d’ordine che ispireranno il mio impegno”. 

“Siamo consapevoli che la Camera di commercio umbra sorge in un momento tra i più difficili della nostra storia e che dovremo affrontare fin da subito sfide ardue e di grande complessità - ha ribadito Mencaroni - Ma siamo pronti a raccoglierle e superarle. So di poter contare sulle capacità, sulla compattezza, sulla determinazione di un consiglio  camerale di grande spessore. Siamo pronti a metterci subito al lavoro”.