Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Orvieto: Barbara e Matteo, morti ad Amatrice. Pezzopane: "Lo Stato risarcisca le vittime dei terremoti"

  • a
  • a
  • a

Stefania Pezzopane, capogruppo dem in commissione Ambiente alla Camera, chiede di riprendere subito l'iter della proposta di legge, da lei depositata il 15 gennaio 2019, sulle misure rivolte alle vittime dei terremoti in diversi comuni del centro Italia.  Su tutti, quello de L'Aquila, del 2009. E quello di Amatrice, dove il 24 agosto 2016 morirono, sotto le macerie dell'hotel Roma, anche la coppia di quarantenni orvietani Barbara Marinelli e Matteo Gianlorenzi.

L’addolorata richiesta di Marco, il fratello di quest'ultimo, alla guida dell'associazione “3.36 Per Barbara & Matteo”, e i contatti avuti nelle ultime ore con i rappresentanti legali di vittime e parenti, hanno indotto l'onorevole a un nuovo appello alle forze politiche. “La bella notizia che finalmente lo Stato ha versato una prima parte delle elargizioni per le vittime di Rigopiano – ha detto – ci conforta. C’è una norma che lo prevede, ma che ancora non include anche le vittime dei terremoti del centro Italia. Questa grave lacuna giuridica e la rimozione politica delle oltre 600 vittime dei due terremoti va colmata”.

“Ho faticato molto – aggiunge la capogruppo dem – per far incardinare la proposta di legge anche perché abbiamo dovuto attendere altri gruppi parlamentari che hanno presentato proposte simili. Lo scopo è esprimere la massima considerazione per chi ha perso la vita innocente, travolto da incuria, sottovalutazioni e rassicurazioni di troppe istituzioni”.