Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Perugia, all'Università lezioni a distanza fino a Pasqua. Lauree ed esami: conta il colore della regione

Sabrina Busiri Vici
  • a
  • a
  • a

All’Università degli studi di Perugia le lezioni in presenza sono state sospese, proseguirà la didattica a distanza e in modalità telematica. La situazione durerà fino alla pausa di Pasqua. Lo svolgimento degli esami e delle lauree dipenderà invece dal colore della Regione. E fino a quando l’Umbria rimarrà arancione o rossa tutto avverrà a distanza. A comunicarlo è stato il rettore, Maurizio Oliviero, nel consiglio degli studenti del 15 gennaio e poi in una nota di ateneo. Dopo la pausa natalizia, infatti, il rettore invece di proseguire con gli “stop and go” rispetto all’attività in aula ha preferito prendere una decisione netta e ha posticipato la ripresa in presenza. Gli studenti, fa sapere il portavoce di Udu, Luigi Chiapparino, hanno compreso le motivazioni finalizzate proprio a dare certezze in un momento di criticità generale per l’intero Paese, ma si augurano di avere “garantita al più presto la piena fruibilità delle biblioteche e delle aule degli studenti nelle norme previste dai protocolli anti Covid”. Si ricorda in proposito che le biblioteche di ateneo sono attualmente aperte al prestito su prenotazione “ma la procedura è piuttosto lunga - puntualizza Udu - e spesso laureandi e dottorandi si trovano in difficoltà. Inoltre c’è bisogno di spazi per lo studio”. A rimanere in presenza, invece, è l’attività laboratoriale garantita dai singoli dipartimenti.